Gli animali da compagnia migliorano il benessere dell’uomo

Recenti statistiche confermano che gli animali da compagnia migliorano il benessere fisico e mentale dell’uomo.

Avere un cane o un gatto migliora la qualità della vita, ci rende più felici e ci aiuta perfino a prevenire gran parte delle malattie cardiovascolari e non solo. Lo sa bene chi ne possiede uno, regalano affetto e gioia incondizionata, insomma un vero toccasana per la nostra salute.

Recenti studi svolti dal American Heart Association, confermano che avere un cane riduce i rischi di morte prematura del 33 per cento. Mentre diminuirebbero del 11% i rischi di sviluppare una patologia cardiovascolare.

Questo sarebbe attribuito al fatto che avere un cane ci induce a fare più movimento. Si stima che ogni proprietario di un amico a quattro zampe cammini mediamente 30 minuti in più al giorno rispetto a chi non ha animali da compagnia.

Gli animali ci aiutano a vivere meglio, migliorano la salute ci rendono felici.

I benefici sono per tutte le età

Per quanto concerne i benefici apportati dai nostri amici a quattro zampe, non ci sono dubbi ce ne sono per tutte le età. Su Wamiz , uno dei principali siti dedicati alle news ed al benessere degli animali, i dati di una recente indagine statistica lo confermano.

Per i bambini che crescono con un animale si riduce del 33 per cento il rischio di sviluppare allergie. Per i neonati ben il 30 per cento in meno di soffrire di infezioni respiratorie. E per finire il 15 per cento in meno di soffrire d’asma.

Senza tralasciare poi i benefici che cani e gatti apportano dal punto di vista emotivo, sperimentati sopratutto attraverso la Pet Therapy, termine coniato per la prima volta dal neuropsichiatra Boris Levinson. Questa pratica nata nei primi anni 60 ‘ si basa proprio sugli effetti positivi che scaturiscono dalla vicinanza di una persona con un animale da compagnia.

Gli animali? Ci rendono più giovani di dieci anni

Gli animali hanno la capacità di farci ringiovanire, portaci indietro di ben 10 anni. Secondo uno studio inglese gli over 65 che vivono in compagnia di un amico a quattro zampe sono più attivi del 12 per cento rispetto a chi non ha animali. Questo perché il proprietario di un cane deve portarlo a passeggio, giocare con lui.

Infine possedere un animale da compagnia svolge un vero e proprio ruolo sociale, perché induce le persone ad uscire di casa e socializzare. Si stima che ben l’80 per cento di chi ha un animale conosca gran parte delle persone del suo quartiere.

Il 40 per cento riceve un sostegno sociale ed emotivo grazie al proprio animale. Essere in compagnia di un amico a quattro zampe, pensate un po’, aiuta anche a trovare l’amore…

Seguici su FB

Leggi l’ Attualità

© RIPRODUZIONE RISERVATA