Musica

Gloria Gaynor, la disco music contro il coronavirus

In quest’ultimi tempi abbiamo visto un gran numero di celebrità esporsi per quanto riguarda il coronavirus. E’ stato fatto tramite generose donazioni, tentando di sensibilizzare l’opinione pubblica e promuovendo comportamenti corretti da adottare.

Ad aggiungersi alla già folta schiera di vip è una delle voci più celebri della disco music, Gloria Gaynor. La cantante ha inserito nei suoi principali social un video in cui tenta di sensibilizzare i suoi followers in modo scherzoso e leggero su questo argomento. Il nuovo post vede l’artista lavarsi le mani mentre intona il suo più grande successo I will Survive (Love Tracks, 1978), singolo artefice della sua definitiva ribalta a livello internazionale.

https://www.instagram.com/p/B9jzQ-ghetK/?utm_source=ig_web_copy_link

Il titolo I Will Survive – io sopravviverò – è sicuramente un messaggio di speranza per tutti. Indica, infatti, come alla fine tutto passerà e ci lasceremo alle spalle questo difficile momento. Inoltre, lavandosi le mani la cantante ricorda proprio la principale raccomandazione che viene fatta per evitare un eventuale contagio e rallentare almeno un po’ la diffusione del virus. Il post è accompagnato con la didascalia “It only takes 20 seconds to ‘SURVIVE’ “ ossia “Ci vogliono solo 20 secondi per sopravvivere”. Con essa ricorda il numero minimo di secondi che servono per lavarsi in modo effettivo le mani.

Assieme al video Gloria Gaynor ha anche lanciato due hashtags: #washyourhands e #iwillsurvivechallenge. E’ un invito ai suoi followers a prendere parte alla I will Survive Challenge, lavandosi le mani per contrastare il Coronavirus. La cosa ha fatto impazzire la rete e alcuni fan si sono presto scatenati in una serie di remakes del video della cantante. L’artista, soddisfatta del risultato, ne ha anche postati alcuni nel suoi social.

https://www.instagram.com/p/B9mOrfGBxRE/

Il video postato 4 giorni fa ed è già un fenonomeno globale, passando tra le testate giornalistiche di tutto il mondo e diventando virale nel web. Si può solo sperare che tutta questa visibilità contribuisca a sensibilizzare il maggior numero di persone possibile.

Seguici su MMI: https://metropolitanmagazine.it/

Giorgia Silvestri

Back to top button