Calcio

“Goal of the dead”: zombie in campo per un “horror nel pallone”

Vi siete mai chiesti se fosse possibile mescolare insieme ingredienti di horror e calcio? Che tipo di cocktail dallo strano sapore potrebbe mai uscire fuori? Certamente, qualcosa d’insolito. Di praticamente unico. Il film “Goal of the Dead” è una pellicola diretta da Benjamin Rocher e Thierry Piraud uscita a febbraio del 2014. Dalla trama non troppo elaborata, il film è un particolare tentativo di fondere due mondi completamente distinti: ecco la storia, incredibile, e come ha reagito la critica all’uscita del film horror con gli “zombie nel pallone“.

Trama e critica di “Goal of the dead”

Di cosa parla la trama di “Goal of the dead” ? Sabato 18 aprile 2012, l’Olympique di Parigi si appresta ad affrontare un’amichevole a Capelongue, un piccolo paesino a nord-est della Francia. Sin dal primo arrivo, si percepisce un forte astio da parte dei padroni di casa e dal pubblico, tanto che gli ospiti non vedono l’ora di concludere il match per poter ritornare a casa. Ma non è tutto. Un’infezione rara ha reso gli abitanti della cittadina degli zombie assetati di sangue. Presentato in terra transalpina il 27 febbraio 2014 come due film separati, la pellicola verrà riunita in seguito in un lungometraggio unico. Come al principio. Le critiche a riguardo non sono delle migliori. Andrew Pollard della Starburst Magazine lo ha valutato con 8/10 scrivendo: “Nonostante la sua trama ridicola, Goal of the Dead è un film estremamente divertente“. Della serie: è talmente brutto che potrebbe quasi piacere a molte persone. Oggi, nel giorno di Halloween, abbiamo deciso di proporvi un film, che tocca le tematiche calcistiche, in grado di potersi sposare bene con la “notte dei morti viventi“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv

Related Articles

Back to top button