Nessuno spettatore, porte chiuse, silenzio, solo il rumore dei motori e di chi lavora. Il GP d’Austria si prepara ad aprire il mondiale 2020 di questa nuova F1, rivista, cambiata, in un certo modo anche limitata.

F1 GP Austria
Red Bull Ring – Photo Credit: F1 Official Twitter Account

GP Austria F1 – Red Bull Ring pronto

Tutto pronto a partire. Il tanto agognato via del mondiale di F1 è ormai alle porte; il Red Bull Ring sarà il primo palcoscenico per la corsa al titolo iridato. Il circuito di Spielberg, come poi faranno tutti, ha adottato tutte le misure previste dal nuovo protocollo sanitario. Mascherine e distanziamento ovviamente obbligatori; inoltre ogni team dovrà vivere e lavorare in una sorta di “bolla” propria senza entrare in contatto con le altre scuderie.

Anche i motorhome risultano cambiati in base alle nuove e diverse esigenze. Come documentato dal fotografo di F1, Illman, essi sono stati sostituiti da 3 container smaltibili: due per i piloti (uno a testa); l’altro probabilmente per le attività dei media. Anche alcune parti del regolamento hanno subito delle variazioni per adattarsi ad una nuova normalità. Da quella che doveva essere la stagione più lunga di F1 con 22 Gran Premi, si è passati a solo 8 GP confermati.

GP Austria F1 – Nuove regole

Oltre alle ormai conosciute limitazioni su budget, sviluppo, test al banco e in galleria e numero di personale, la FIA ha erogato un nuovo comunicato; parte delle novità riguarda elementi molto tecnici come paddle, Engine Control Unit e minor consumo di olio. Per quanto riguarda le gomme, sarà Pirelli a decidere le 3 mescole per ogni GP e il numero di queste da usare; saranno dunque 2 set di hard, 3 medium e 8 di soft, le gomme disponili.

Altra novità riguarderà le tempistiche per le procedure della fase tra schieramento in griglia e giro di formazione. L’apertura della pit lane avverrà a 30 minuti dal giro di formazione e sarà chiusa a 20 minuti; le gomme dovranno essere montate a 5 minuti dall’inizio della formazione e non più a 3. Tre minuti sarà invece il limite che impone ai team non più di 16 persone in griglia; prima di questa scadenza il massimo di operatori sarà al massimo di 40.

Infine un’ulteriore novità prevede la possibilità di usare 30 minuti all’inizio delle FP2 per gli eventuali test Pirelli 2021; non è detto che questo avvenga semplicemente perché Pirelli potrebbe non proporre mescole nuove per la prossima stagione.

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA