Secondo CAMF il GP di Cina di F1 2020 sarebbe andato incontro ad una sospensione a causa del virus di Wuhan. La notizia è stata dichiarata falsa dalla FIA.

GP Cina F1 2020 – Sul sito del CAMF (Federation of Automobile and Motorcycle Sports of People of China) era stata rilasciata la notizia secondo la quale tutti gli eventi motoristici svolti in Cina in questo periodo, sarebbero stati posticipati dopo il mese di aprile. Di conseguenza, anche la data del GP di Shanghai di F1 (19 aprile secondo il calendario della stagione 2020), sarebbe stata vittima di questa scelta.

Ecco cosa riportava la notizia sul sito internet CAMF:

“Nell’ambito degli sforzi per prevenire e controllare lo scoppio di un nuovo tipo di coronavirus, secondo le istruzioni dell’Amministrazione generale dello sport vi sarà la sospensione di tutte le competizioni sportive fino ad aprile”.

gp cina f1 2020 mercedes ferrari
Lewis Hamilton e Sebastian Vettel durante il GP di Shanghai 2019 – Photo Credit: F1 media

Questo avviso ha causato l’allarme generale, poiché il CAMF ha pubblicato la notizia sui propri canali ufficiali senza ottenere alcuna autorizzazione dalle autorità e federazioni competenti, tra cui la FIA. Quest’ultima ha prontamente dichiarato che si è trattato di un errore e la notizia sul sito cinese è stata prontamente cancellata.

Il Gran Premio di Formula 1 a Shanghai non si svolgerà fino al 19 aprile, quindi è troppo presto per prendere qualsiasi decisione sulla potenziale interruzione dell’evento – specialmente ora che non sono chiare tutte le dinamiche che girano intorno al virus. In conclusione: il GP di Shanghai 2020 si farà. Sia la FIA che le autorità motoristiche competenti sul suolo cinese, continueranno a monitorare la situazione per accertarsi di far svolgere l’evento garantendo la totale sicurezza per tutti i partecipanti.

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA