Formula 1Motori

GP Spagna: Le pagelline di Metropolitan Magazine

Adv

E’ con la quinta tappa del mondiale, in Spagna o Barcellona che dir si voglia, che finalmente la Formula 1 giunge a casa: l’Europa. 5, 4, 3, 2, 1.. ecco i voti da 10 a 1 dati a piloti e non. Si parte!

Ginetto “The Hammer” torna alla vittoria – credit: mercedesbenzfacebookofficial

VOTO 10 A L. HAMILTON: E’ Lewis Hamilton il re incontrastato del GP di Spagna. Dominatore indiscusso in qualifica e gara, con un tempo di pochi centesimi più veloce del rivale Vettel. Una gara tutta in volata, con il fantasma della pioggia – incognita che non si è presentata – a far da sfondo alla fantastica vittoria che Ginetto Hamilton, come piace chiamarlo a me, “The Hammer” come lo chiamano gli altri, è finalmente tornato. Forse.

VOTO 9 A C. LECLERC: Il giovane monegasco fa sempre meglio, anche questa settimana dimostrandosi più veloce di Ericsson e compagnia bella. Reduce e protagonista di uno scontro all’ultima curva contro il beniamino di casa Alonso, lui che la pioggia la voleva davvero, mimandone anche la danza.

Leclerc in uscita dai box – credit:facebookofficialpagealfa

VOTO 8 A M. VERSTAPPEN: Grandi ritorni in quel di Spagna, o Bercellona, e Mad Max torna a far parlare di sè, questa volta in positivo conquistando un brillante terzo posto con tanto di ala danneggiata. Sono questi gli spettacoli che ci piacciono, non quelli a cui ci hai abituato in quest’ultimo periodo!

VOTO 7 A S. VETTEL: Lui ha spinto, l’ha tirata di brutta quella monoposto ma qualcosa di base non andava, si percepiva. Poveraccio, ha fatto quel che ha potuto, ma non è bastato. Un errore di troppo a Baku gli è costato diversi punti,ieri invece weekend da dimenticare. Speriamo solo che a Monaco vada meglio, lì dove una vittoria vale molto.

S.Vettel durante le FP3 di sabato – credit:facebookofficialpageferrari

VOTO 6 A C. SAINZ: Mentre Hulkenberg vince il premio della rogna, lui batte Alonso sulla pista di casa. Solido e costante, in crescita pure lui. Guai a montarsi la testa però. Ma non è il tuo caso.

VOTO 5 A V. BOTTAS: Appena il compagno di squadra torna in forma, lui di colpo pare annullarsi. Il finlandese, l’altro quello dei rivali d’argento, ci ha abituato a grandi cose durante il letargo di Ginetto. Di certo vorremmo altre lotte al limite perchè si sa, noi amanti della Formula 1 siamo ingordi di spettacolo!

VOTO 4 ALLA FERRARI: Un weekend da dimenticare per la rossa. Prima finita sotto il mirino dei commissari FIA per il problema dei nuovi specchietti aerodinamici, in gara il ritiro di Raikkonen ed infine, l’amara quarta posizione di Vettel incapace di recuperare un Verstappen con ruota più usurata e problemi aerodinamici. Si è fatta poi abbindolare dalla seconda finta della Mercedes, che anche loro non erano convinti del successo di questa burla. Ci hanno provato e ne sono usciti vittoriosi.. SVEGLIA!

Iceman out per problemi al motore – credit:ferrarifacebookofficialpage

VOTO 3 A L. STROLL: Proprio ieri durante la gara, era uscita una notizia che se la Williams non apporterà giuste migliorie alla vettura, Stroll sr. sarà costretto a far migrare il figlio in un’altra scuderia. Ed io mi chiedo: quale altro team potrà mai volere quest’impiastro di ragazzo che, dal suo debutto non è migliorato neanche un pò? Suvvià Signor Stroll, meno boiate e continui a strappare assegni dal suo libretto, di grazia.

VOTO 2 ALL’UOMO DELLA GRAFICA: Ma chi è quello che pensa le grafiche? Sul resto abbiamo già detto. Mi scusi buon uomo, ma ci sono alcuni punti che non mi sono ben chiari: qui abbiamo visto per la prima volta la griglia di partenza a posizioni scambiate. Neanche uno studente universitario in piena sessione alle tre di notte fa simili errori. Hamilton in pole più indietro di Bottas secondo, e via così. Lucidità? Ciao eh!

Grosjean in crisi – credit:fqinstagrampage

VOTO 1 A R. GROSJEAN: Mio caro francesino, proprio così non ci siamo. Ieri i miei occhi hanno assistito ad una scena aberrante. Hai fatto due errori cretini, uno dietro l’altro – a Baku prima, ed in Spagna ieri – che solo uno come te può commettere. Oltre al danno la beffa, una bella sanzione non te la caccia nessuno. Senza parole, davvero.

Iceman ed il piccolo Thomas, già accertato essere in combutta con la Mercedes – credit: web

SPECIAL BONUS AL PICCOLO THOMAS: Secondo una delle ultime indiscrezioni, il piccolo quanto dolce Thomas, personaggio pubblico ormai nel mondo della F1, pare essere niente poco di meno che un inviato della Mercedes, incaricato nel gufare come se non ci fosse un domani il povero ice-man che, a causa sua, non ha avuto un piccolo spazio nelle pagelline di oggi!

Raffaello Caruso

Adv
Adv

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato. Puoi trovarmi anche qui: Instagram, Youtube
Adv
Back to top button