Tutte le news sul reality più atteso di quest’anno – Grande Fratello Vip 2020

Grande Fratello Vip – A condurre ci sarà Alfonso Signorini insieme ai suoi opinionisti: Pupo e Wanda Nara. Data inizio: 8 gennaio 2020 in prima serata su Canale 5. “Qui io mi sento a casa. Questo per me è il nono anno. Ho visto certi Vip nascere, dalla mia postazione. Mi sento a casa per tante ragioni, è un programma molto mio, molto nelle mie corde, ma questo lo so perché l’ho vissuto ormai da tanto e Sarò un conduttore sui generis“, queste sono state le parole di Alfonzo Signorini alla presentazione del programma piu’ amato dall’Italia.

Wanda Nara poi ha aggiunto, durante la conferenza stampa: “Sono felicissima della chiamata di Alfonso. Quando mi ha chiamato però mi sono chiesta: cosa ha scoperto, qualche …? Ammetto che quando mi ha chiamato mi sono spaventata un po‘”. Nonostante i continui spostamenti e la difficoltà ad organizzare tutto, la moglie di Icardi ha poi aggiunto: “Mediaset ha pensato a me, Mediaset è come la mia famiglia in Italia e questa proposta non potevo lasciarla andare!

I 4 ex concorrenti del Grande Fratello tra i Vip

A spiegare meglio la presenza dei 4 ex concorrenti del GF nella edizione del Grande Fratello Vip 2020 è stato lo stesso Andrea Palazzo che li ha chiamati “portatori sani di allegria“. Salvo Veneziano, Sergio Volpini, Pasquale Laricchia e Patrick Ray Pugliese saranno in competizione con i Vip. Grazie a loro si creeranno nuove dinamiche fra contrasti e nuove alleanze e la loro presenza sarà sicuro motivo di discussione.

Durante la conferenza stampa è stato poi confermato che il G rande Fratello Vip 2020 andrà in onda con 2 appuntamenti settimanali per tutto il mese di gennaio. Si inizia, come dicevamo, l’8 gennaio, si prosegue il 10 gennaio, ma poi si salta un turno.

I giorni di messa in onda saranno comunque lunedì e venerdì. Fatta eccezione per il debutto che avverrà di mercoledì e per la settimana successiva in cui non ci sarà l’appuntamento il lunedì sera.

Pronti per seguire la casa piu’ spiata di sempre?

© RIPRODUZIONE RISERVATA