Grande rimonta del Cagliari: contro la Spal è 2-2

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Dopo la vittoria del Parma contro il Torino delle ore 15:00, nell’anticipo del sabato alle 18:00, al “Paolo Mazza” di Ferrara il Cagliari rimonta due gol alla Spal: il match termina 2-2, e le distanze tra le due squadre rimane invariate. 

Precedenti e statistiche

In Serie A Spal e Cagliari si sono affrontate a Ferrara in 4 occasioni: la squadra di casa è avanti con due vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, arrivata lo scorso anno.

17/09/2017 Spal – Cagliari 0-2 (17′ Barella, 68′ Joao Pedro)

serie a Cagliari Spal
(PHOTO CREDITS: repubblica.it)

La Spal di Semplici, dopo un ottimo inizio, ha un po’ rallentato, e viene dalla netta sconfitta contro la Lazio all’Olimpico per 4-1. Nelle ultime sette partite la squadra di Ferrara ha subito ben sei sconfitte: unica gioia a Roma contro la formazione di Di Francesco. Ora si trova a 12 punti in classifica, uno in meno dei sardi.

Il Cagliari di Maran, trascinato da Leonardo Pavoletti (5 gol), cerca punti preziosi in chiave salvezza, contro una diretta concorrente.

Formazioni

Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Valdifiori, Missiroli, Fares; Petagna, Antenucci. Allenatore: Semplici

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Romagna, Padoin; Ionita, Bradaric, Barella; Castro; Joao Pedro, Pavoletti. Allenatore: Maran

Arbitro: Doveri (Roma)

Assistenti: Carbone, Colarossi

Quarto uomo: Fourneau

Var: Banti

Avar: Valeriani

Lo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara (PHOTO CREDITS: foxsports.it)

La cronaca

I padroni di casa partono fortissimo, e dopo appena tre minuti sono già in vantaggio: gran cross dalla destra di Lazzari per Petagna, che solo in area di rigore, e anche grazie alla deviazione di Srna, insacca il gol dell’1-0. Il Cagliari prova una reazione con i tentativi dalla distanza di Ionita e Joao Pedro, che terminano tra le braccia di Gomis. All’11′ è ancora Petagna che si rende pericoloso con una potente conclusione con il mancino, sulla quale Cragno si supera e mette in angolo. Gli ospiti rimediano i primi due cartellini gialli del match ai danni di Barella e Castro, e creano la prima vera occasione nitida sugli sviluppi di un corner con Romagna, che prolunga di testa sul secondo palo a cercare Pavoletti, che manca per pochissimo l’appuntamento con la deviazione vincente. Intanto vengono ammoniti anche Valdifiori e Felipe, pareggiando così il conto dei cartellini gialli. Nel finale di tempo, Pavoletti gira di testa una punizione battuta da Joao Pedro, non trovando lo specchio della porta. Finisce così il primo tempo, con la Spal avanti di una lunghezza grazie al gol dopo appena 180 secondi di Petagna.

L’inizio della seconda frazione è di marca cagliaritana: la squadra di Maran prende il pallino del gioco in mano, e prova a rendersi pericolosa con dei cross dalle fasce sia con Padoin che con Srna, ma Joao Pedro in area di rigore non riesce a indirizzare verso la porta. Al 53′ Semplici opera la prima sostituzione della partita: dentro Kurtic per Valdifiori. Cinque minuti dopo l’allenatore toscano effettua la seconda sostituzione: fuori Felipe e dentro Simic. Al 63′ i padroni di casa si rifanno sotto con il nuovo entrato Kurtic, che di testa, sul cross del solito Lazzari, conclude di poco a lato. Al 66′ mette mano alla panchina anche Maran, inserendo Sau per Bradaric, aumentando così l’imprevedibilità in zona offensiva; nella Spal entra Bonifazi per l’infortunato Vicari. Al 70′ la squadra di Ferrara trova il secondo gol con Antenucci, che riceve dalla destra da Lazzari, controlla, si gira e batte Cragno con una conclusione potente. La reazione del Cagliari è immediata, e due minuti dopo, sugli sviluppi di un corner battuto da Srna, Pavoletti accorcia le distanze con la specialità della casa, il colpo di testa. La Spal accusa il colpo, e al 76′ subisce anche il gol del pareggio con Ionita, che riceve da Padoin, salta un avversario e realizza con il sinistro la rete del 2-2. Nel finale di gara entra Faragò per Joao Pedro. Le due squadre non si fanno male, e dopo cinque minuti di recupero il match termina 2-2. La Spal di Semplici sale a 13 punti, mentre il Cagliari di Maran arriva a quota 14.

Paolo Trotta