Attualità

Green pass obbligatorio, cosa cambia dal 6 agosto: come scaricarlo

Adv

Il 6 agosto entra in vigore il green pass obbligatorio per una lunga serie di attività. Con il decreto Covid il governo ha deciso che la certificazione verde sarà necessaria per entrare in bar, ristoranti, palestre, piscine, musei, cinema e molti altri luoghi. Il green pass si può ottenere in tre modi: vaccinandosi contro il Covid, guarendo dal virus in caso di infezione o effettuando un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti. Ci sono diverse modalità per scaricarlo, mentre nelle diverse attività ci saranno delle persone che potranno controllarlo attraverso un’applicazione per i dispositivi mobili. Se è vero che c’è una lunga lista di attività che non si potranno svolgere dal 6 agosto senza green pass, è anche vero che diversi luoghi sono esclusi dall’elenco. Intanto la discussione su scuola e trasporti è ancora in corso: il governo dovrebbe prendere a breve una decisione.

Green pass obbligatorio, cosa cambia dal 6 agosto

La lista delle attività per cui, dal 6 agosto, sarà obbligatorio avere il green pass è stata decisa dal governo Draghi. Ci sono luoghi all’aperto e luoghi al chiuso, ma in generale bisognerà comunque rispettare tutti i protocolli di sicurezza, anche se si accederà con la certificazione verde. Per bar, ristoranti, pub e tutti gli altri servizi di ristorazione, sarà obbligatorio l’accesso con il green pass solamente al chiuso e per il consumo al tavolo. Il green pass dal 6 agosto sarà obbligatorio anche per tutti i luoghi della cultura, dalle mostre ai musei, ma anche per cinema e teatri. In ogni caso il personale all’ingresso dovrà controllare che chi entra abbia la certificazione verde. Il green pass sarà necessario anche per accedere a palestre e piscine al chiuso, ma non solo: certificazione verde obbligatoria anche per i centri benessere e i centri termali.

Niente green pass per prendere i mezzi pubblici (per ora), anche se il governo sta pensando di introdurlo per navi, aerei e treni a lunga percorrenza. In ogni caso dovrebbe restare escluso il trasporto pubblico locale.

Adv
Adv
Adv
Back to top button