I rumors riguardanti il passaggio di Lewis Hamilton alla Scuderia Ferrari dal 2021 si fanno sempre più insistenti e plausibili. Insieme al campione inglese, ora si vocifera che possa arrivare a Maranello anche il principal tedesco Toto Wolff. Ma cosa c’è di vero? E cosa è pura fantasia?

Hamilton in Ferrari – È il pettegolezzo più succulento del momento, probabilmente degli ultimi anni, con la differenza che ora potrebbe non essere più una voce di corridoio. In passato già si vociferava sull’opera di convincimento iniziata da Luca Cordero di Montezemolo, proseguita poi con Marchionne, che avrebbe portato Lewis Hamilton a vestire i colori di Maranello. A quanto pare non se ne fece nulla per via delle richieste del pilota britannico che reclamava 50 milioni a stagione e l’assunzione di alcuni membri del team Mercedes. Richieste che ora potrebbero essere soddisfatte considerando anche l’impatto di un tale annuncio sugli sponsor e la risonanza mediatica che scaturirebbe dal portare il campione inglese a Maranello.

hamilton in ferrari
Hamilton applaude Leclerc dopo il GP di Baku 2019 – Photo Credit: F1

Hamilton in Ferrari – Il gioco delle parti

A dare il La sono state le lodi tessute da quel volpone di Mattia Binotto sul pilota inglese che, come lo stesso Lewis Hamilton ha tenuto a sottolineare, sono le prime giunte nei suoi 13 anni di carriera nel circus. Che sia iniziata la danza dell’arruffianamento? Giudicate voi.

“Lewis è un pilota fantastico. Sapere che sarà disponibile dal 2021 ci può solo rendere felici. Però è presto per ogni decisione. Per ora siamo contenti dei nostri piloti. Ne riparleremo a un certo punto della prossima stagione e capiremo cosa fare”

Accostiamoci anche le dichiarazioni di un super diplomatico Charles Leclerc che, blindato in Ferrari con o senza Hamilton, accoglie a braccia aperte l’ipotetico arrivo.

“Se arrivasse Hamilton sarebbe il benvenuto! Siamo in Formula 1 e vogliamo gareggiare con i migliori. A me è stata data l’opportunità di avere accanto un quattro campione del mondo come Sebastian. Da questi campioni si può solo imparare”

Hamilton in Ferrari – Evidenze evidenti

Il vero scoop è stato lanciato dalla nostrana Gazzetta dello Sport, che ha riportato i colloqui reali tenuti recentemente tra Lewis Hamilton ed i vertici Ferrari, John Elkann in primis, riguardanti la stagione 2021. Difatti, incalzato in conferenza stampa circa la reale esistenza di contrattazioni con la scuderia italiana, Lewis Hamilton non ha affatto negato.

“Ciò che accade a porte chiuse resta privato. Per molti anni non ho pensato ad altre opzioni ma non ci vedo niente di male nel guardarmi intorno se questo è l’ultimo periodo o l’ultimo passaggio della mia carriera. So che anche il mio capo Toto Wolff sta valutando per sé, quindi aspetto e vedo. Di certo sto bene dove sto e non è una decisione da prendere rapidamente”

La variabile Wolff

Ebbene sì, al centro dei pettegolezzi troviamo anche l’attuale team principal della Mercedes. Il buon Toto può vantare un trattamento di lusso dalla Daimler che gli ha concesso una partecipazione azionaria e completa libertà nella gestione della squadra. Ciò nonostante, con anche il suo contratto in scadenza nel 2020, i rumors lo vedrebbero sulla strada dell’addio per ricomporre, e qui inizia il fantamercato, l’intero binomio vincente Hamilton-Wolff a Maranello. In verità, se Wolff dovesse abbandonare la Mercedes, lo farebbe per andare ad occupare un posto di più alto rilievo come amministratore delegato di Liberty Media. Poche frottole…

hamilton in ferrari
Hamilton e Wolff hanno scommesso insieme sul progetto Mercedes – Photo Credit: twitter

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA