MovieNerd

Harry Potter e la camera dei segreti: una domanda in sospeso

Harry Potter e la camera dei segreti arriva in TV e la maratona ambientata nel mondo magico continua! Ispirato ai libri di J.K. Rowling, il secondo capitolo è diretto ancora una volta da Chris Columbus e distribuito dalla Warner Bros.

Harry (Daniel Radcliffe) è pronto per il secondo anno alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, il maghetto non vede l’ora di rivedere i sui amici Ron (Rupert Grint) ed Hermione (Emma Watson). “Cose terribili”, per citare l’elfo domestico Dobby, attendono il protagonista al suo ritorno nel mondo magico. Infatti, Harry si troverà nuovamente di fronte al terribile Voldermort/Tom Riddle (Christian Coulson): tu-sai-chi trova il modo di ritornare attraverso un diario maledetto.

Locandina di Harry Potter e la camera dei segreti.
Photo credit: dal web

Nel cast tornano molti personaggi già visti nel primo film: Tom Felton, Richard Harris, Robbie Coltrane, Mggie Smith, Alan Rickman. Inoltre, Kenneth Branagh interpreta Gilderoy Allock, il nuovo professore di difesa contro le arti oscure.

Harry Potter e la camera dei segreti

Abbiamo già parlato delle importanti scelte fatte durante la realizzazione del primo film, come ad esempio il cast e il regista. In occasione del secondo film ci focalizzeremo su un paio di domande che potrebbero sorgere dopo la visione.

Harry, Ron ed Hermione in una scena di Harry Potter e la camera dei segreti.
Photo credit: dal web

Nel secondo film di Harry Potter la vicenda si svolge nella scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. Tra le mura del castello succedono cose terribili a causa dell’apertura della camera dei segreti. Un tremendo basilisco si muove liberamente per la scuola finendo per pietrificare molti studenti. Sappiamo bene che Harry salva la situazione anche questa volta e si confronta di nuovo con Voldemort. Tutto accade a causa di un oggetto: il diario di Tom Riddle, un elemento maledetto contenente una parte di anima del mago oscuro.

Harry Potter e la camera dei segreti : perché Lucius Malfoy si disfa del diario?

Lord Voldemort aveva affidato al signor Malfoy il suo prezioso diario, confidando che il mangiamorte lo avrebbe tenuto al sicuro. Lucius non era a conoscenza della vera natura di quel diario: non sapeva che nascondeva un Horcrux, cioè un pezzo di anima del mago oscuro. In Harry Potter e la camera dei segreti, il signor Malfoy si disfa del diario maledetto. Perché proprio in quel momento?

Lucius Malfoy
Jason Isaacs nei panni di Lucius Malfoy – Photo credit: dal web

Il motivo che ha spinto Lucius Malfoy a sbarazzarsi del diario dopo molti anni è dovuto all’introduzione della legge per la protezione dei babbani. L’obiettivo di questa nuova regola era quello di proteggere le persone senza poteri magici dagli abusi dei maghi, anche con la confisca di oggetti oscuri o pericolosi.

Harry Potter e la camera dei segreti: perché il diario lo riceve Ginny?

I modi in cui Lucius si sarebbe potuto disfare del diario di Tom Riddle sono moltissimi: abbandonarlo da qualche parte, venderlo o darlo a qualcuno sono alcuni esempi. Lui sceglie di nasconderlo tra gli oggetti di una bambina: Ginny Weasley, la sorella minore del miglior amico di Harry Potter. Perché proprio alla ragazzina dai capelli rossi?

La ragione per cui Lucius Malfoy abbandona il diario nel calderone di Ginny, si ricollega alla legge precedente. Il signor Malfoy è sempre stato un sostenitore dei maghi purosangue, disprezzava i mezzosangue e ovviamente ancora di più le persone senza poteri magici. Quindi, è chiaro che a Malfoy non andasse molto a genio la nuovissima legge.

Scena del secondo film della saga di Harry Potter.
Harry scopre il diario – Photo credit: dal web

Il progetto di legge è stato sostenuto da Arthur Weasley, il padre di Ginny, che era a capo dell’ufficio per l’uso improprio dei manufatti dei babbani al ministero della magia. Per questo motivo Lucius sceglie proprio la piccola Weasley come nuova proprietaria dell’oggetto maledetto. Infatti, in questo modo, oltre a liberarsi dell’oggetto scomodo, avrebbe anche potuto rovinare la reputazione dei Weasley.

Ecco dunque la ragione che ha dato il via alla disavventura che vediamo in Harry Potter 2, che forse, limitandosi alla visione del film, potrebbe non essere chiara. In occasione della messa in onda di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, parleremo di creature magiche!

Seguici sui social:
Facebook
Instagram

Adv

Related Articles

Back to top button