Paolo Sorrentino, Kristen Stewart, Naomi Kawase, Ladj Ly  e tanti altri riuniti comodamente sul divano casalingo. Ancora una volta il colosso Netflix sfoggia le armi migliori per proporre un prodotto degno di nota, incuriosendo amanti della serialità televisiva e strizzando l’occhio ai cinefili rimasti digiuni della sala cinematografica. “Homemade”, una serie di cortometraggi letteralmente ‘fatti in casa’, (che, nello specifico, sta a significare una condizione geografica forzata, causa quarantena. In Italia, tuttavia, denoterebbe un livello qualitativo più alto, perché, appunto, ‘fatto in casa’. Quindi vero, genuino, senza conservanti. Speriamo di poter dire lo stesso di questo format).

Trailer

La clausura forzata da coronavirus ha portato a qualcosa di buono. Sicuramente è così per i registi che si sono lanciati in questa avventura. Il tempo non è mai stato così sospeso come negli ultimi mesi (siamo sicuri che Sorrentino è riuscito a far suo questo ‘ritmo letargico’ da quarantena). Prodotto da The Apartment Pictures, parte del gruppo Fremantle, e Fabula, Homemade” è una «celebrazione della maestria e dell’artigianalità dell’arte cinematografica, così come del potere duraturo della creatività di fronte ad una pandemia globale».

L’appuntamento è per il 30 giugno, sempre sul divano di casa.

Seguici su MMI e Metropolitan cinema

© RIPRODUZIONE RISERVATA