Esteri

I negoziati e le basse aspettative dell’Ucraina

Il ministro degli Esteri ucraino Kuleba e il suo corrispettivo russo, Lavrov, si trovano in Turchia. È in tale Paese che si stanno svolgendo i negoziati per fermare la guerra. Tuttavia, il rappresentante ucraino ha annunciato, tramite un post sulla pagina Facebook, che le sue aspettative sono limitate, perché la Russia continua imperterrita i suoi attacchi. Solo ieri infatti la notizia del bombardamento di un ospedale pediatrico di Mariupol.

Ai negoziati di Antalya parteciperà anche un ministro turco

Il portavoce del ministro degli Esteri russo ha fatto sapere che i negoziati si apriranno con un incontro tra Lavrov e il ministro degli Esteri turco, Cavusoglu. Successivamente si svolgerà un incontro trilaterale, che comprenderà oltre ai due appena elencati, anche il ministro degli Esteri ucraino Kuleba. Secondo quest’ultimo, il successo dell’incontro dipenderà dalle istruzioni e dalle direttive che il Cremlino darà al suo ministro degli Esteri. Anche se non ripone grande fiducia in Mosca, l’Ucraina cercherà di ottenere il massimo risultato dai colloqui previsti per la giornata di oggi.

Si è espresso sull’incontro anche Erdogan, il Presidente turco, che ha chiesto che Ankara svolga un ruolo di mediazione in quanto membro della Nato. Stiamo lavorando per impedire che questa crisi si trasformi in tragedia, queste le sue parole.

Michela Foglia

Seguici su Instagram

Back to top button