Tennis

I primi 47 anni di Monica Seles, la tennista prodigio sfortunata

Il 2 dicembre 1973 nasceva Monica Seles, destinata ad essere una tennista fenomenale, in grado di conquistare la prima posizione mondiale a soli 17 anni. Tuttavia, quel maledetto attentato del 30 aprile 1993 ad Amburgo non solo ha diviso la sua carriera in due parti, ma ha anche riempito Monica di insicurezze e demoni da sconfiggere. Oggi, quella giovane tennista è una business woman e scrittrice di buon successo. Continua a sostenere che, in qualsiasi campo si agisca, la passione è ciò che deve alimentare le proprie azioni.

I grandi successi in campo

Monica Seles è entrata per la prima volta in classifica WTA il 10 ottobre 1988 alla posizione 88 e, con un balzo incredibile e memorabile, un anno dopo è già al nono posto della classifica mondiale. A soli 19 anni ha già conquistato 8 Slam:

  • Australian Open nel 1991, 1992, 1993
  • Roland Garros nel 1990, 1991, 1992
  • Us Open 1991, 1992

Con tali incredibili risultati, la carriera della Seles è proiettata verso sconfinati record mondiali. I fan non vedono l’ora di vederla in campo contro la sua rivale più celebre: Steffi Graf. Eppure, quel maledetto accoltellamento, causato da un folle durante una partita contro Magdalena Maleeva, infrange la scia di successi di Monica. La giovane affronta il calvario della riabilitazione fisica, ma soprattutto morale, e torna sui campi inesorabilmente mutata. Nonostante le sue qualità di tennista rimangano indiscutibili, la Seles ha un atteggiamento diverso. Riesce ad imporsi in uno slam soltanto un’ultima volta, agli Australian Open del 1996.

Monica Seles
Monica Seles oggi
Credits: Brunskill/Getty Images

Monica Seles oggi

Il destino infausto sul campo da tennis, la lotta contro la bulimia e la sensazione di abbandono da parte delle sue colleghe dopo l’incidente (fatta eccezione per Gabriela Sabatini), non hanno fermato la crescita di Monica Seles in quanto persona. Oggi, a 47 anni appena compiuti, la tennista che ha regalato il titolo di Fed Cup agli Stati Uniti in tre occasioni, si è saputa reinventare. Ha scritto un’autobiografia e alcuni romanzi, partecipa spesso a conferenze che indaghino il rapporto dei giovani con lo sport, la vittoria, la paura di perdere e semplicemente la passione che spinge tanti a provare ad emergere. Auguri a Monica Seles, la tennista da 53 titoli totali nel circuito, che si è rimessa in gioco. Speciale fin dal giorno uno, quando è apparsa sulle scene mondiali colpendo sia il dritto che il rovescio a due mani.

Silvia Antonini

Adv
Adv
Back to top button