Attualità

I temi sulle pagine di politica dei quotidiani di oggi: Conte attacca Draghi e il caso hacker

Adv

I temi in primo piano sulle pagine di politica dei quotidiani in edicola oggi: il leader del M5s Conte pressa per lo stop all’invio delle armi all’Ucraina e l’attacco hacker all’Italia.

I temi in primo piano sui quotidiani di oggi

Secondo il Corriere della Sera, Draghi, lavorare per la pace. Conte attacca Palazzo Chigi. Il premier ai ministri: Biden dovrebbe chiamare Putin. Pronto il terzo decreto sulle armi da mandare a Kiev. Il capo M5s: ci vuole un voto, manca il mandato politico. La Russia taglia e il gas risale. Sì alla fiducia sul decreto Bollette. Intervista al presidente del Copasir, Urso: “Al premier i poteri contro gli attacchi hacker, sono atti terroristici”. Fuoco amico (e non solo): per il dopo Petrocelli salta la nomina di Ferrara, il M5s “anti americano”.

Secondo la Stampa, attacco a Draghi. Conte: “Basta armi, il governo non ha mandato politico”. L’ira di Letta: con Italia e Ue divisi si fa il gioco di Putin. Renzi accusa il capo del M5s: “Ha aumentato le spese militari piu’ di tutti gli altri leader”. Intervista al ministro Brunetta: “Il voto in autunno, roba da Italietta. Un chiarimento? Sì ma solo tra i 5S”.

Secondo il Giornale, M5s, Conte non si conta. Poche liste alle Comunali per evitare la disfatta. Movimento in difficolta’ anche sui candidati. Giarrusso: “Nessuno vuole venire con noi”.

Secondo la Repubblica, Draghi, “Biden chiami Putin, tutti al tavolo per la pace”. Conte scatenato contro il premier, l’alleanza Pd-M5s sempre piu’ a rischio. Il Copasir a Fuortes: “Allarme fake news in tv, ospiti russi legati al Cremlino”.

Secondo il Fatto Quotidiano, Draghi, altro che pace. Ora invia le armi pesanti. Ventiquattro ore dopo la visita in Usa, pronto il decreto interministeriale.

Secondo il Tempo, Asse Salvini-Conte, basta armi. Il futuro del centrodestra, Musumeci lancia il patto della granita: “Salvini e Meloni si vedano in Sicilia”.

Secondo il Messaggero, Hacker, la strategia contro l’Italia, nascondere i conti degli oligarchi. Allarme per i server delle banche. I punti deboli degli apparati pubblici. L’inchiesta sul blitz che ha oscurato i siti web di Difesa, Iss, Senato e Aci. Crollano i nati, nel 2050 saremo 5 milioni in meno. Parla la ministra Bonetti: “Bisogna ridare speranza al Paese, ora acceleriamo con il Family Act”.

Secondo il Sole 24 Ore, l‘Italia, obiettivo 500mila nascite. L’allarme demografico, Blangiardo (Istat): “Rischio di avere 5 milioni di italiani in meno nel 2050”. In vigore il Family act: ora due anni per attuarlo e per recuperare le risorse. Borse ancora in calo. Fuga dal bitcoin: sfumano 200 miliardi. 

Secondo Libero, le armi a salve dell’Italia. A Kiev diamo poco: piu’ tecnologia che mitragliatrici. Conte minaccia la crisi per niente. Zelensky va da Vespa e sfida ancora Mosca: “Non rinunceremo mai alla Crimea”. Intanto spuntano altre tasse: salta il limite alle aliquote Irpef comunali.

Secondo il Foglio, oltre la gnagnera da talk c’è di più. Perchè l’Italia sul sostegno all’Ucraina è un buon modello per l’Europa. Differenze tra fatti, voti e parole.

Instagram

Related Articles

Back to top button