Motori

iGP Manager Ungheria Gara: tripudio BMW

Anche nella dodicesima gara di Metropolitan iGP le due BMW hanno portato a casa una doppietta, 43 punti iridati e fuga nel mondiale! Terzo ancora una volta Pecorelli, una costante.

iGP Manager Ungheria Gara – Budapest conferma i risultati di Nurburg, la BMW non ha rivali in questa fase della stagione. L’ennesima doppietta permette al team capitanato da Federico Vella di allontanarsi da tutti. Difficile invece la gara del team iGP Official che perde terreno.

iGP Manager Ungheria Gara
Le due classifiche iridate – Photo Credit: autore

Dopo la dodicesima tappa BMW e Arrighetti allungano in entrambe le classifiche; nel costruttori sono 28 i punti che separano la BMW da iGP Official, nel piloti Arrighetti conduce con 14 punti di vantaggio su Rizzoli. Quest’ultimo probabilmente inizia a temere anche Pecorelli, il quale nelle ultime gare ha mostrato tutte le sue potenzialità con svariati podi.

iGP Manager Ungheria Gara – Il resoconto

Come successo settimana scorsa in Germania, la pioggia tanto attesa ha posticipato il suo arrivo, sconvolgendo tutte le strategie preparate dai managers. Quella che sembrava dover essere una gara bagnata si è trasformata in uno spettacolo sotto il sole battente di Budapest.

Come previsto dai nostri strateghi, diversi piloti hanno puntato sulla SuperSoft per la partenza; Berlusconi, Pecorelli, Boffo, Pellegrini e Favalli hanno infatti montato la rossa per i primi giri. La gara è stata subito di facile lettura: i piloti con la gomma rossa erano troppo veloci rispetto a quelli che montavano la Soft, fatta eccezione per le due BMW che limitando i danni nei primi giri sono riusciti a rimanere sotto i 10 secondi di distacco.

iGP Manager Ungheria Gara
I risultati di gara – Photo Credit: autore

Dopo nove giri Pecorelli, leader del GP, effettua la sosta, effettuando l’overcut sui piloti del team Winner ed esce poco dietro Berlusconi, fermatosi due giri prima. In questo momento Ciampi ed Arrighetti erano ancora in pista con la mescola di partenza, cosi come i piloti iGP Official e Donna Costa. Rizzoli, attardato nelle prime fasi di gara stava infatti rimontando grazie alla sua Media, recuperando decimi su decimi rispetto a Costa e Silvestri che erano con gomma Soft.

https://www.youtube.com/watch?v=BX-mqIEUiDo
La differita del Gran Premio dell’Ungheria – Copyright: MMI (Motorsport Metropolitan)

Dopo 14 giri arriva il momento della sosta anche per i BMW, le iGP Official e Costa. I cinque piloti erano i più pericolosi nei confronti di chi era partito con SuperSoft, in particolare le due BMW Sauber. Arrighetti grazie ad un super pit stop esce a soli 3 secondi da Berlusconi e Pecorelli. In questo momento è stato possibile capire come sarebbe finita la gara; i piloti che erano partiti con Soft, effettuando un overcut su chi era partito con la Super, avrebbero potuto superarli grazie alla sosta e lottare per la vittoria.

Dopo la sua seconda ed ultima sosta è Pecorelli a fare la magia che gli permette di arrivare sul podio. Nonostante il carico di carburante di ben 36 litri, il pilota di Metropolitan è riuscito a non perdere molto nei confronti di chi era in pista con 3 o 4 giri di carburante, pronto per fare la sosta. Al momento dei pit stop di Arrighetti e Ciampi, Pecorelli riesce ad agguantarli e approfittarne per utilizzare il DRS. All’ultimo giro arriva il team radio dai box BMW: “Franco, Valentino is faster than you”. In questo modo, nonostante l’enorme quantità di Boost rimasta a Ciampi per sferrare l’attacco, Valentino Arrighetti trionfa sul territorio ungherese davanti al compagno di squadra, Stefano Pecorelli completa il podio con la sua Motorsport Metropolitan.

iGP Manager Ungheria Gara – Le interviste post gara

Ai microfoni il Team Princiapal della BMW Federico Vella, autore della strategia che ha assicurato una doppietta al team.

“Siamo felici del fatto che i piloti oltre alla competizione interna per il gradino più alto del podio pensino al risultato finale del campionato, i team avversari iniziano ad essere molto competitivi, lo dimostra il fatto che nelle ultime battute di gara ci siamo ritrovati una delle Metropolitan ad inseguirci, ma la nostra strategia alla fine ha dimostrato che l’azzardo della gomma media avrebbe dato i suoi frutti”.Federico Vella

Di seguito le parole di Vincenzo Simonelli, Team Principal del team Metropolitan, arrivato sul podio con Pecorelli

“Il lavoro svolto nelle ultime settimane sta finalmente pagando. Purtroppo siamo rimasti indietro nelle prime gare, ma il peggio sembra essere passato. Pecorelli sta mostrando tutto il suo talento con questi podi, la vittoria manca, ma non siamo molto lontani da ottenerla. Pensiamo al Mondiale Piloti, Stefano non è molto lontano da Arrighetti, possiamo crederci. Testa a Valencia dove sappiamo di poter fare bene”.Vincenzo Simonelli

SEGUICI SU :

Adv

Related Articles

Back to top button