Informare

Il caffè: la bevanda che non deve mai mancare al bar

Gli italiani sono dei grandi consumatori di caffè. Infatti, in genere ogni persona consuma più di una tazzina al giorno, per un consumo pro capite di 6 kg arrivando a 37 kg per ogni famiglia. Precisamente, ben l’80% degli italiani non sanno rinunciare al caffè giornaliero, ed è la bevanda più consumata al mondo. Per chi ha un bar, è fondamentale, pertanto, offrire un prodotto di qualità ai clienti. Per poter fare questo, occorre cercare il miglior fornitore caffè per bar.

Molte persone amano bere caffè al bar

In genere, gli italiani bevono il caffè principalmente a colazione, per iniziare la giornata con la giusta carica, ma è molto comune usarlo per una pausa a metà mattinata. Specialmente durante la prima metà della giornata, il luogo dove concedersi una tazza di espresso fumante è il bar, sia perché in genere si accompagna con un buon cornetto sia perché spesso si è di fretta. Durante il pomeriggio, invece, le persone usano la scusa del caffè per fare quattro chiacchiere con amici e colleghi, sedendosi a un tavolino. È bene sottolineare, però, che i palati delle persone sono molto esigenti, pertanto per un bar è fondamentale offrire un prodotto di grande qualità e che valga la pensa consumare.

Quale caffè ordinano gli Italiani?

Secondo le ricerche effettuate da Nespresso nel 2021, l’82% dei consumatori di caffè opta per il classico espresso. Tuttavia, le nuove tendenze di consumo hanno influenzato anche una porzione di consumatori, che si sono mostrati più aperti alle innovazioni e ai gusti diversi, scegliendo anche caffè lungo, all’americana o altre tipologie. Al bar, inoltre, sono disponibili diverse varianti bevute di tanto in tanto, come il caffè ristretto o doppio, il caffè corretto (specialmente dopo pranzo), il caffè shakerato, il caffè a limone, il caffè schiumato. Molto gettonati negli ultimi tempi sono anche i caffè aromatizzati con cioccolato, nocciola, spolverizzato con un po’ di cannella o guarnito con della panna. Questi ultimi prodotti diventano dei veri e propri dessert per concludere un pasto.

Le diverse tipologie di caffè

Diversamente da come si potrebbe pensare, esistono svariate tipologie di caffè, ognuna con le proprie caratteristiche e peculiarità. Più precisamente, si stima che in tutto il mondo ci siano circa 60 specie di piante di caffè e solo una piccola parte di esse è commerciabile.  Uno dei caffè maggiormente conosciuti è sicuramente quello arabico. Si tratta di una varietà caratterizzata da una torrefazione lenta e una tostatura scura, i quali danno vita a una miscela pregiata e conosciuta non solo in tutt’Italia ma in tutto il mondo. Il caffè arabico è caratterizzato dal suo gusto dolce, con un retrogusto che richiama i sapori del cioccolato e del caramello. Un’altra tipologia di caffè altrettanto conosciuta è il robusto, il quale deriva da una pianta originaria dell’Africa occidentale, la Canephora. Questo caffè viene prediletto dagli amanti dei gusti forti ed è possibile trovarlo sia in polvere, da utilizzare nella classica moka, sia in cialde o in capsule compatibili per la maggior parte delle macchine da caffè.

Back to top button