Il direttore di Novella 2000 smaschera Giulio Pretelli, il fratello di Pierpaolo

Durante l’ultimo appuntamento con il Gf Vip, Pierpaolo Pretelli ha incontrato il fratello Giulio con il quale quest’ultimo ha avuto modo di confrontarsi su un’intervista rilasciata a Novella 2000Giulio Pretelli ha infatti dichiarato (come anche la madre del gieffino), che il fratello ha perso consensi da quando ha iniziato la storia con Giulia Salemi e di avere più simpatia per Elisabetta Gregoraci.

L’incontro non è stato privo di tensioni. Pierpaolo si è detto deluso dal comportamento del fratello, il quale, ha ripetutamente negato di aver rilasciato tali dichiarazioni. Giulio è stato anche ripreso da Signorini che lo ha rimproverato di non dire la verità. A mettere a tacere ogni dubbio, ci ha pensato il direttore di Novella 2000, Roberto Alessi.

“Ho appena sentito Giulio Pretelli che sparlava di un mio giornalista – ha dichiarato Alessi dopo la diretta del Gf Vip – dicendo che i giornalisti fanno le interviste e poi scrivono quello che vogliono. Ecco io adesso voglio parlare solo dei miei giornalisti e di chi lavora con me per Novella 2000.

Loro non hanno bisogno di inventarsi una realtà che non risponde al vero, perché purtroppo ora i personaggi che hanno il piacere o che comunque decidono in piena libertà di parlare con i miei giornalisti riescono a fornire una realtà decisamente più colorata rispetto di quello che noi possiamo immaginare. Quindi non abbiamo bisogno di inventarci niente. Tra l’altro Pierpaolo è un mio amico e un ragazzo che ho sempre difeso fin dai tempi quando faceva il velino a Striscia La Notizia. Pierpaolo è un ottimo ragazzo e io speso sia uno dei vincitori, anzi il vincitore del Grande Fratello Vip perché trasmette un’immagine positiva, rispettosa verso il prossimo e si pone verso le persone che incontra con grande senso di empatia e simpatia.

Mi spiace che il fratello per togliersi dall’imbarazzo di quanto detto ad un mio giornalista, in qualche modo calunni il lavoro altrui e Pierpaolo non l’avrebbe mai fatto. Non voglio entrare nel merito di quello che è stato scritto e che lui ha detto. L’intervista l’ho voluta io e l’ho chiesta io ad Armando Sanchez di farla. Come buona abitudine, visti i temi trattati, registriamo le interviste, dunque se il fratello di Pierpaolo volesse risentire ciò che ha detto mi può chiamare“.

“Un’ultima cosa: ringrazio Alfonso Signorini per aver preteso rispetto per una categoria, la nostra di giornalisti seri, ai quali non si può scaricare sempre responsabilità che non hanno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA