Gossip e Tv

Il dramma di Fabio Basile sulla morte del fratello Micheal: “Non mi riprenderò mai”

Michael Basile, fratello 31enne di Fabio, campione olimpico nel judo alle Olimpiadi di Rio 2016, è morto improvvisamente l’anno scorso

Michael era judoka da prima di Fabio e proprio lui, da buon fratello maggiore, lo aveva spinto a fare i primi passi sul tatami e così verso una luminosa carriera. Nel video postato dal campione olimpico di Rio 2016, si vede un piccolo Fabio in lacrime, commosso dalla vittoria del primo titolo italiano del fratello: “Se ce l’ha fatta lui, posso farcela anch’io”, aveva commentato. 

Era stato un judoka dalle grandi prospettive: al campionato italiano cadetti nei 46 kg a Castellanza conquistato nel 2005, aveva aggiunto anche il bronzo nei 55 kg junior nel 2007. Fabio Basile nel suo libro faceva spesso riferimento al fratello: “Michael, che ha quattro anni più di me, aveva una visione un po’ diversa dalla mia. Secondo lui c’era vita oltre il judo. Per me no”.

Chi è Fabio Basile e il lutto per il fratello

Il dramma di Fabio Basile sulla morte del fratello Micheal: "Non mi riprenderò mai"

Fabio Basile è il campione di judo alle Olimpiadi di Rio del 2016 e il fratello Michael era stato colui che lo aveva avvicinato a questa disciplina. Poco più di un anno fa annunciava la morte del fratello Michael, una notizia che ha lasciato senza parole molte persone.

Michael viveva da solo in un appartamento a Rosta, poco vicino a Torino ed era un venerdì qualunque. I familiari avevano tentato di chiamarlo più e più volte non ottenendo alcuna risposta. Il judoka non era solito a questo comportamento e tutti si sono insospettiti.

I genitori così, molto preoccupati, hanno deciso di andare al suo appartamento inconsapevoli che si sarebbero trovati di fronte ad una tragica notizia. Il suo corpo era riverso a terra senza vita. Non vi erano alcuni segni evidenti e quando sono giunti i primi soccorsi si è subito ipotizzato di un arresto cardiaco. Ipotesi che verrà confermata presto dall’autopsia.

Ad un anno dalla sua morte, la mancanza si sente e la famiglia è ancora distrutta da quel forte dolore inspiegabile, ma che alle volte la vita mette di fronte.

Seguici su Google News

Back to top button