Il DTM sembra essere finalmente salvo grazie al regolamento GT. Dopo mesi passati nella totale incertezza in seguito alla decisione dell’abbandono di Audi, adesso il campionato tedesco non sembra più destinato a morire.

DTM prosegue con le GT con il supporto di Audi e BMW

Un’operazione complessa, che ha visto impegnato l’ITR con Gerhard Berger e le due case attualmente presenti nella serie Audi e BMW.

“Negli ultimi mesi, abbiamo discusso varie opzioni strategiche per il futuro del DTM in complesse trattative – ha dichiarato Berger. Nei giorni scorsi ho avuto colloqui molto costruttivi con Audi e BMW. Entrambi i costruttori mi consentono di assumermi la piena responsabilità per il futuro di una serie in cui, per il momento, correranno principalmente vetture GT”.

Berger “da solo” a capo dell’ITR

Dunque, abbracciando questo nuovo regolamento, molto probabilmente rivisto rispetto alle altre categorie GT, il DTM potrà continuare la propria attività in pista anche a partire dal 2021. A livello organizzativo, invece, Audi e BMW hanno deciso di uscire dall’ITR, lasciando il solo Berger al comando.

berger dtm gt
Gerhard Berger – Photo Credit: Media DTM

“Che Audi e BMW stiano supportando uno scenario per la continuazione è una grande notizia per tutti i dipendenti e gli appassionati di sport motoristici. In futuro, non più le case, ma squadre private di professionisti indipendenti, si sfideranno per la vittoria. Per me era importante che entrambi i produttori si impegnassero in questo concetto, in modo che anche i modelli GT di questi marchi potessero gareggiare qui. Ho questo impegno. Pertanto, esprimo i miei più sinceri ringraziamenti ai costruttori: con la loro decisione, non solo hanno contribuito essenzialmente a garantire i posti di lavoro presso ITR e i partner DTM, ma consentono anche a fan e sostenitori di continuare a godere di sport motoristici di alto livello. Ora, non vedo l’ora di lavorare a una strategia sostenibile per il futuro, insieme ai nostri partner forti come Sat.1, per entusiasmare i fan”.

Finalmente buone notizie quindi per il campionato turismo tedesco, che da sempre regala spettacolo agli appassionati. Vedremo se, mettendo in pratica questo nuovo regolamento, saranno sempre di più le vetture in pista.

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA