IL Governo russo si è dimesso

Il governo della Federazione Russa, presieduto da Dmitry Medvedev, ha rassegnato le proprie dimissioni nel giorno del discorso di Putin all’Assemblea Federale.

Governo russo – Il primo ministro Dmitry Medvedev, dopo il discorso del presidente Putin all’Assemblea Federale, ha dichiarato che il Governo della Federazione Russa rassegna in blocco le proprie dimissioni e rimette i propri incarichi istituzionali. Ma cosa ha detto oggi Putin?

Le richieste di Putin al Governo russo

Putin ha proposto di discutere alcune modifiche alla Costituzione della Federazione Russia tra cui:

  • Il voto di approvazione della Duma sulla nomina del primo ministro da parte del presidente
  • L’abolizione del veto da parte del presidente sulle nomine dei ministri già avallate dal parlamento.
  • Le modifiche costituzionali dovranno essere sottoposte alla volontà popolare mediante consultazione elettorale.

In una missiva rivolta al premier Medvedev ed ai ministri, il presidente Putin ha ringraziato i membri del governo per il lavoro svolto, aggiungendo però che “non tutto è riuscito”.  Ora Putin incontrerà uno ad uno i ministri, ai quali per il momento ha chiesto di continuare a svolgere i propri compiti secondo l’agenda corrente e comunque fino alla nomina del nuovo consiglio dei ministri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA