10.1 C
Roma
Aprile 18, 2021, domenica

Il momento dell’Ajax: vittorie e confusione in vista della Roma

- Advertisement -

Se la partita tra Roma e Ajax è certamente fondamentale per i giallorossi, non da meno lo sarà per i lancieri: imbattuti da 24 partite consecutive, una striscia positiva che non accadeva dal 1995.
Tralasciando la serie di vittorie, gli infortuni per gli olandesi sono diversi soprattutto in difesa: le assenze nelle ultime gare hanno portato Ten Hag a sperimentare diverse soluzioni nel reparto arretrato.

I dubbi dell’Ajax: porta e difesa

In primis il portiere: La squalifica per doping di Onana e l’infortunio al ginocchio di Stekelenburg (occorso due settimane fa) ha portato tra i pali Scherpen, all’esordio stagionale in Eredivisie proprio nell’ultima sfida di campionato. Quest’ultima gara ha mostrato infatti un Ajax restio all’impegno (forse già con il pensiero all’Europa League) in grado di battere per 1-2 l’Heerenveen. Una vittoria con un solo gol di scarto che, per l’Ajax, rappresenta una novità: tutte le vittorie dal 24 gennaio in poi erano arrivate con almeno due gol di differenza.

Nella linea dei quattro difensori la situazione pare fluida, quasi caotica.
L’assenza di Blind ed il problema agli occhi di Mazraoui (in dubbio ma non sicuro assente) hanno fatto sperimentare Ten Hag: il 19enne Timber nell’ultima gara ha agito come terzino destro dopo aver ricoperto tutti i ruoli possibili in difesa. Sempre sulla destra potrebbe essere titolare Rensch, già rodato in quella posizione ma schierato, con grande sorpresa, a centrocampo nell’ultima gara.
Nella sfida con la Roma il centro della difesa dovrebbe essere presieduto da Martinez e proprio dal tuttofare Timber. L’unica certezza pare la fascia sinistra: Tagliafico titolare.

Certezze a centrocampo e in attacco

A centrocampo sembrano sicuri del posto il dinamismo qualitativo di Gravenberch e l’esperienza di Klaassen, a tamponare gli attacchi della Roma dovrebbe esserci Alvarez (all’occorrenza anche difensore centrale). Insomma, questo è il centrocampo delle grandi occasioni.
A subentrare, e dare molto fastidio alla difesa della Roma, potrebbe essere il talentuoso Kudus: 12esimo uomo dell’Ajax che i tifosi vorrebbero vedere più spesso in campo.

L’attacco a tre dovrebbe vedere titolari sulle fasce Neres (spesso acciaccato e non molto prolifico in quest’annata) e l’estroso Anthony, fatto solamente subentrare nelle ultime due gare. Al centro del reparto avanzato è in vantaggio il leader Tadic, a partita in corso potrebbe trovare spazio anche la fisicità di Brobbey: decisivo nelle partite di coppa e concentrato sull’obiettivo, nonostante sia già de facto un giocatore del Lipsia.
Non potrà invece giocare Haller, spesso titolare in Eredivisie, a causa di un errore nella consegna delle liste per l’Europa League nel mese di febbraio.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Diego D'Avanzohttps://metropolitanmagazine.it
Giornalista e telecronista affermato sin dall'età di 8 anni tra le mura domestiche. Avvolto nel calcio, affascinato dal golf e diffusore di emozioni sportive. Parole incise e voci narranti restano nella memoria; quando ciò avviene, il mio lavoro si compie.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -