La stagione di Serie A1 femminile tra la conferma al vertice di Conegliano e una Novara in difficoltà, con le sorprese di Busto Arsizio e Chieri ed il giallo sulla situazione di Caserta

Conegliano è prima al termine del girone di andata
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – Photo Credit: ivolleymagazine.it

Come accade ormai da anni, le partite di Santo Stefano chiudono il girone di andata della Serie A1 femminile e determinano anche le qualificate alla Coppa Italia. Le campionesse d’inverno sono ancora una volta le Pantere dell’Imoco Volley Conegliano, che in questo inizio di stagione si sono rivelate inarrivabili per le altre squadre. Finora infatti, le ragazze di Daniele Santarelli hanno incassato una sola sconfitta, arrivata a Perugia con una squadra rimaneggiata per dare un po’ di riposo alle titolari di ritorno dal trionfo al Mondiale per Club.

Se l’Imoco ha confermato le aspettative, l’Igor Gorgonzola Novara, altra protagonista della stagione 2018/2019, è parsa un po’ sottotono, risultando essere “solo” la terza squadra in campionato, a 10 punti dall’Imoco. La squadra di coach Barbolini ha cambiato diversi elementi rispetto alla passata stagione e ha faticato a trovare il ritmo giusto. Nonostante ciò, Novara si è fatta trovare pronta al Mondiale, dove ha raggiunto la finale, anche se alla fine si è dovuta accontentare del quarto posto.

Le inseguitrici dopo il girone di andata

Novara avrà la possibilità di rifarsi nel girone di ritorno, anche se dovrà guardarsi dalla Savino del Bene Scandicci e dalla Epiù Pomì Casalmaggiore, entrambe a 25 punti e quindi ad una sola lunghezza dalle igorine. Scandicci ha avuto una buona costanza di rendimento, nonostante abbia dovuto fare a meno di una giocatrice di grande equilibrio come Lucia Bosetti, out per via di un infortunio alla spalla che l’ha costretta ad un’operazione. Casalmaggiore ha invece potuto contare sul ritorno di Caterina Bosetti, sorella minore di Lucia. La capitana della squadra lombarda ha mostrato un’ottima efficienza in attacco (44,1%), solidità in ricezione e attenzione a muro, mettendo a referto 172 punti e trascinando le compagne nei momenti di difficoltà.

La Saugella Monza rimane incollata alle prime cinque con i suoi 24 punti, staccando Il Bisonte Firenze, settimo in classifica. Il Bisonte ha infatti totalizzato 18 punti in questa prima parte di stagione e si qualifica alla Coppa Italia. Una delle squadre che invece non parteciperà alla Coppa Italia sarà la Zanetti Bergamo, ferma a 15 punti in nona posizione. Il bilancio di Bergamo è di 8 sconfitte a fronte di 5 vittorie, esattamente come la Bosca San Bernardo Cuneo (anch’essa a 15 punti), la Lardini Filottrano (14 punti) e la Banca Valsabina Millenium Brescia (13 punti). A chiudere la classifica è la Bartoccini Fortinfissi Perugia, autrice di alcune ottime prestazioni non supportate però da una costanza di rendimento che la relega all’ultimo posto

Le sorprese del girone di andata

Chieri è ottava dopo il girone di andata e accede alla Coppa Italia
REALE MUTUA FENERA CHIERI – Photo Credit: Legavolleyfemminile.it

Al secondo posto in classifica si trova l’Unet E-Work Busto Arsizio, che fin dall’inizio della stagione ha mostrato una grande pallavolo. Le ottime prestazioni sono merito (anche) della palleggiatrice Alessia Orro, che dopo l’arresto del suo stalker può finalmente giocare a mente sgombra: la palleggiatrice delle Farfalle sta disputando la sua migliore stagione e punterà al posto da titolare anche in azzurro.
Altra grande rivelazione del campionato, forse la più grande, è la Reale Mutua Fenera Chieri. La squadra piemontese è ottava in classifica e si è dunque guadagnata l’accesso alla Coppa Italia 2020, contro ogni previsione della vigilia.

Una sorpresa in negativo è invece quella della Volalto Caserta 2.0. Il motivo non risiede tanto nelle prestazioni offerte, che spesso hanno messo in crisi le avversarie, quanto nella situazione che si è venuta a creare all’interno della società. Nonostante gli sforzi di allenatore, giocatrici e dipendenti nel portare avanti il progetto con la massima serietà, la società ha comunicato l’addio di coach Giuseppe Cuccarini e di cinque giocatrici (Bechis, Cruz, Alhassan, Gray e Holzer), oltre alla presunta firma di precontratti (così definiti dal presidente) da parte di giocatrici di grande peso (tra cui Chirichella, Egonu, Sylla).

La classifica al termine del girone di andata

Imoco Volley Conegliano 36
Unet E-Work Busto Arsizio 30
Igor Gorgonzola Novara 26
Savino Del Bene Scandicci 25
Epiù Pomì Casalmaggiore 25
Saugella Monza 24
Il Bisonte Firenze 18
Reale Mutua Fenera Chieri 17
Zanetti Bergamo 15
Bosca S. Bernardo Cuneo 15
Lardini Filottrani 14
Banca Valsabina Millenium Brescia 13
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8
Bartoccini Fortinfissi Perugia 7

Il dettaglio della classifica qui.

Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA