11.7 C
Roma
Aprile 13, 2021, martedì

Incidente Tiger Woods, parla lo sceriffo: “Fortunato ad essere ancora vivo”

- Advertisement -

L’incidente di Tiger Woods ha scosso tutto il mondo. Soprattutto l’universo del golf internazionale. La leggenda della mazza non è in pericolo di vita, ma è stato operato alle gambe. Alex Vilanueva, lo sceriffo della contea di Los Angeles, ha parlato del brutto botto che coinvolto il golfista più grande di tutti i tempi. Dalle sue parole si evince una verità incontrovertibile: il campione è davvero fortunato a non aver subito conseguenze gravi. Anche fatali.

Incidente Tiger Woods, parla lo sceriffo della contea di Los Angeles

Le parole di Alex Vilanueva, sceriffo della contea di Los Angeles, ha parlato dell’incidente di Tiger Woods: “È stato molto fortunato a sopravvivere al pauroso incidente. Quando sono arrivato era lucido e calmo, non sembrava in stato di shock. Mentre attendevamo l’intervento dei vigili del fuoco gli ho chiesto come si chiamava – ha proseguito – e lui mi ha detto che il suo nome era Tiger. Ma non l’ho riconosciuto immediatamente. Non sembrava sotto l’effetto di alcol, di droghe o di altre sostanze. Woods è stato estratto dall’auto dal parabrezza. Woods stava viaggiando a una velocità superiore al normale al momento dell’incidente, l’auto ha colpito un cordolo e un albero. Il veicolo si è ribaltato diverse volte. La strada in quel punto è in discesa e ha diverse curve, quella zona ha un’alta frequenza di incidenti“.

Anche due ex presidenti degli Stati Uniti come Barack Obama e Donald Trump hanno augurato una pronta guarigione al campione di golf. Obama ha scritto: “Mai dare finito Tiger! Woods è il più grande di tutti i tempi del golf, gli auguro una rapida ripresa“. Il presidente uscente ha detto: “Rimettiti presto Tiger, sei un vero campione!

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -