Motori

Indycar: preview gp di Portland

Penultimo appuntamento stagionale sul circuito di Portland. Scott Dixon deve limitare le perdite di punti per laurearsi per la 5 volta campione del mondo mentre Alexander Rossi e, più difficile, Will Power devono dare il tutto per tutto prima della resa dei conti a Sonoma. 

Al termine della seconda guerra mondiale il giornale Portland Jaycees propose la costruzione di un circuito sulle strade di Vanport, una cittadina abbandonata dopo un’inondazione nel 1948. Il terreno fu venduto nel 1960 alla città di Portland dalle Army Corps, e nel Giugno 1961 ospitò la prima gara, la Rose Cup.

Nel 1972 ci fu la prima gara a livello internazionale, una gara Trans Am. Nel 1978 si poté organizzare una tappa del campionato IMSA e nel 1984 ha ospitato la prima gara Cart che da quell’anno è stata sempre in calendario.

Circuito di Portland

Caso raro in America, oggi il proprietario del circuito è ancora la città di Portland, che opera tramite un’Entreprise Found.

Il circuito ha 12 curve, molte delle quali sono in rapida successione e con una conformazione tale che i piloti le percorrono con un’unica traiettoria. Negli anni ’80 è stata aggiunta una chicane a circa 2/3 del rettilineo principale. Nel 1992 è stata trasformata nel complesso di curve “Festival” (Festival Loop), costituito da una chicane molto più stretta e lenta della precedente. La stessa chicane è stata recentemente ripavimentata in cemento, creando notevoli difficoltà ai piloti nella conduzione della curva.

Viste le accresciute esigenze della Champ Car, la limitata ricettività della zona vicino a Vanport e il pericolo di perdere la gara, nell’aprile 2007 da più parti si è alzata la proposta di costruire un nuovo tracciato vicino a Portland. Tuttavia il sindaco di Portland ha fatto sapere che in questo momento non ci sono fondi disponibili per la costruzione di un nuovo tracciato: nel breve l’unica soluzione possibile è ospitare l’evento su un circuito cittadino da costruirsi nelle strade di Portland.

La Indycar quest’anno ritorna a Portland dopo 11 anni di assenza e, vista la classifica piloti, potrebbe risultare decisiva per le sorti del campionato. In occasione del gp di Porland lo Schmidt Perterson ha deciso di sostituire il convalescente Robert Wickens con Carlos Munoz.

Per essere sempre sul pezzo siamo arrivati anche su Telegram; se vuoi rimanere sempre aggiornato sui motori segui il link del nostro gruppo:https://t.me/MMImotorsport.

Adv
Pulsante per tornare all'inizio