MetroNerdMovieNerd

‘Insatiable’ è inutile, strana e una delle peggiori serie di Netflix

Non sono un puritano e non critico il “Black Humor”, al contrario. Quest’anno, ad esempio, HBO ci ha regalato “Barry”, una commedia su un killer a basso costo che finisce in un gruppo teatrale e deve occuparsi della sua “occupazione” di uccidere le persone e del suo nuovo amore per la recitazione. Lì, l’assurdo funziona.

Poster promozionale di “Insatiable”, fonte: Netflix

“Six Feet Under” ha parlato della morte in modo intelligente e con un umorismo pesante ma funzionale. Non sono nemmeno una di quelle persone che consumano solo un umorismo raffinato o di fantasia. Quindi non era solo il grottesco, subdolo umorismo che mi ha fatto odiare Insaziabile. La serie è terribile in tutto ciò che viene proposto.

Per coloro che sono persi, Insatiable racconta la storia della studentessa Patty (Debby Ryan), una ragazza grassa che vive umiliata dai suoi compagni di classe a causa del suo peso. Dopo aver aggredito un senzatetto che stava cercando di rubarle il cioccolato (!), Patty viene ricoverata in ospedale per alcuni mesi e perde 30 chili. Ora magra, decide di vendicarsi di tutti quelli che l’hanno trattata male. Patty riceve l’aiuto di Bob (Dallas Roberts), che decide di aiutare la ragazza a diventare più potente, iscrivendola in diversi concorsi di bellezza degli Stati Uniti.

Patty cerca vendetta nella serie “Insatiable”, fonte: Netflix

C’era qualche speranza che tutta quella polemica sulla serie – avvenuta ben prima dell’uscita, quando Netflix lanciò il trailer e tutti accusarono la produzione di essere grasso-fobica – fosse solo una mossa di marketing o un errore di editing. Sfortunatamente, non solo le critiche sono valide in quanto la serie è anche riuscita a peggiorare la situazione. Basterebbe parlare solo della sceneggiatura e della recitazione (specialmente quella del protagonista, terribile), ma la cosa peggiora.

Sebbene suoni carino, acido e intelligente, Insatiable crea un’atmosfera che non si adatta più alla televisione. Il risultato è strano, offensivo e non creativo. A prima vista, se guardi velocemente, sembra che la serie cerchi di dialogare con argomenti rilevanti, come l’ossessione di perdere peso, la superficialità dell’apparenza, la ricerca di identità, la sessualità, l’amicizia e così via. Ma nulla è detto in modo coerente. È una miscela di temi confusi che vengono riprodotti senza alcuno sviluppo. È solo un guazzabuglio di scherzi stuzzicanti e penosi che non ti fanno pensare e non ti fanno ridere, ma ti infastidiscono.

È incomprensibile che la stessa compagnia che licenzia Kevin Spacey dopo accuse di abuso sia la stessa che approva la produzione di una serie che rende umoristica la pedofilia senza alcuna qualifica. Patty è innamorata di Bob, un uomo molto più vecchio, che almeno all’inizio della serie sembra ben disposto a cedere agli impulsi della ragazza. Ma il peggio è quando creano un personaggio assurdamente stereotipato per fingere una molestia che non è accaduta, portando alla consapevolezza che, beh, alcune donne fingono di essere state abusate solo per vendetta. C’è anche un altro personaggio adulto che ha rapporti sessuali con un adolescente, qualcosa che non sembra scioccare nessuno.

Tutto è così assurdamente sbagliato che la serie finge di parlare del bodyshaming … facendo più bodyshaming. Tutti gli stereotipi ci sono e non sono ironici o intelligenti. No. Gli scrittori pensano che possa essere comico. Patty è l’unica ragazza grassa di tutto il college, e anche dopo che è dimagrita e ha ricevuto messaggi chiari sul fatto che, l’apparenza non è tutto, la sceneggiatura continua ad associare il grasso al disgusto.

Allo stesso modo, tutte le scene che mostrano Patty soccombere al cibo sono grottesche, come se le persone grasse fossero solo grasse perché mangiano tutto il giorno, sono persone sporche e vivono sedute con resti di biscotti nella sudorazione.

Questo non è conservatorismo. Insatiable è venduto come una satira, ma non crea un briciolo di riflessione. Le metafore non funzionano, il testo non aggiunge nulla e alla fine non diverte. Con un finale strano, che rende la serie ancora peggiore, Insatiable è una delle produzioni più problematiche e cattive che Netflix abbia mai realizzato. Terribile.

Back to top button