Calcio

Inter, sarà vera rivoluzione a centrocampo: il piano di Marotta e Ausilio

È un’epoca di calcio in cui presente e futuro si mischiano irrimediabilmente, con i mancati rinnovi che sono ormai diventati le vere grandi trattative al centro della cronaca. L’Inter non vorrà certo trovarsi dinanzi a spiacevoli sorprese e quindi curarsi del domani non può essere un errore. Ogni tassello va sistemato secondo la giusta predisposizione e per comporre questo puzzle Marotta e Ausilio si stanno già preparando. La situazione rinnovi in questo momento si concentra sul centrocampo, con un occhio alla difesa. Grande cambiamento, rivoluzione o ritocco che sia, qualcosa già si sta muovendo in casa nerazzurra.

Gli addii in difesa e i mancati rinnovi

Se la triade difensiva meno battuta d’Italia la scorsa stagione e composta da Skriniar, De Vrij e Bastoni è saldamente ancorata a San Siro, con il Nazionale azzurro classe ’99 fresco di rinnovo, le seconde linee vivono una situazione differente. I grandi cambiamenti, secondo quanto riportato da FcInter1908.it, si preannunciano esservi nelle seconde linee; Ranocchia, D’Ambrosio e Kolarov sono infatti in scadenza e a fine stagione potrebbero lasciare. L’arrivo di Dimarco ha completamente chiuso il possibile impiego del serbo sia nella difesa a tre sia come quinto di centrocampo; discorso analogo per ciò che concerne D’Ambrosio, che però assieme a Ranocchia compone ormai una parte storica dello spogliatoio nerazzurro e che infatti da anni ottiene il rinnovo di contratto. Entrambi affidabili quando chiamati in causa, potrebbero avere un futuro diverso rispetto a Kolarov.

Inter, rivoluzione in mezzo al campo

L’Inter vivrà il grande vero cambiamento a centrocampo. Gli intoccabili, sempre secondo FcInter1908.it, sono Barella e Brozovic, protagonisti assoluti dello Scudetto e tra i migliori interpreti del campionato. Se per la mezzala azzurra il dialogo sul rinnovo procede spedito e vede le parti andare nella stessa direzione, si preannuncia come più complicato quello di Brozovic. Il croato ha infatti fatto una richiesta distante dall’offerta dei nerazzurri, sebbene si parli ancora di una fase acerba della trattativa. I grandi cambiamenti, anche in questo caso, saranno però per le seconde linee: con Vidal e Perisic che difficilmente rinnoveranno il loro contratto, Marotta dovrà trovare per Inzaghi nuovi calciatori in grado di far rifiatare i tre titolari. Insieme a questo, anche un centrocampista che possa offrire qualcosa di diverso nelle serate opache di Calhanoglu, con Sensi e Gagliardini entrambi poco affidabili per motivi differenti; il primo in relazione ai frequenti problemi fisici, il secondo per lo scarso impiego da parte dell’allenatore.

Francesco Ricapito

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Seguici su Metropolitan Magazine

Credits: Inter Facebook

Adv
Adv
Back to top button