Inter e Milan, il calcio dei cinesi e degli americani

Il calciomeracto è dunque iniziato e sia Inter che Milan sono pronte per ridurre la distanza che le separa dalla Juventus e dal Napoli. Le milanesi tentano di raggiungere il loro scopo con diverse strategie.

Il primo acquisto nerazzurro è sicuramente Conte. L’ex ct della nazionale italiana ha fin da subito imposto una certa disciplina, selezionando possibili acquisti e cessioni inevitabili. L’Inter cinese è riuscita a convincere Conte con un progetto vincente. Diversa è invece la visione degli americani del Milan. Elliott spinge per un progetto giovani. Questo tipo di orientamento ha conquistato Giampaolo, allenatore capace nel valorizzare la figura dei giovani talenti.

L’INTER DEI CAMPIONI

“Vincere è l’unica cosa che conta”, proprio questa è l’idea dell’Inter cinese. Aggiudicarsi un allenatore vincente e costruire un gruppo di giocatori di grande talento per sfidare la Juventus e le big d’Europa. Il carisma di Conte ha conquistato la squadra nerazzurra, che è riuscita a soffiarlo alla Roma dopo alcuni giorni di trattativa.

La mano del nuovo allenatore dell’Inter si è vista fin dai primi giorni. L’idea è di allontanare chi possa nuocere a questo progetto vincente e far subentrare rinforzi capaci di far alzare il livello della squadra. I tre giocatori scartati sono Icardi, Perisic e Nainggolan.

Conte ha più volte ribadito di voler rapportarsi prima all’uomo e poi al calciatore. I tre nominati pare non l’abbiano convinto sul profilo comportamentale. Icardi non si è ancora rassegnato all’idea di dover lasciare l’Inter. Attualmente il giocatore è sul mercato ma continua a essere privo di offerte anche a causa della vicenda di questo inverno, che ha rovinato la sua immagine.

Diverse le situazioni degli altri due partenti. Nainggolan può essere inserito nella trattativa per arrivare a Lukaku. Il Manchester United sarebbe pronto ad accogliere il belga più un’importante somma per far partire l’attaccante ex Everton. Perisic, invece, sembra sia in attesa di un’importante offerta da parte dell’Arsenal, squadra che già lo scorso anno provò a prenderlo.

Oltre all’arrivo di Godin, l’Inter ufficializza Lazaro. L’esterno austriaco arriva dall’Hertha Berlino per 22 milioni di euro. I nerazzurri, però, non si fermano e continuano a trattare Sensi e Dzeko (entrambi sempre più vicini a cambiare maglia), mentre il Cagliari respinge le offerte del club di Milano per Barella. La squadra rossoblu per il centrocampista ha chiesto una cifra superiore ai 40 milioni di euro.

Lazaro è il nuovo esterno dell’Inter (Credit: Open)

IL MILAN AI GIOVANI

Giampaolo incarna le idee della dirigenza del Milan. Il progetto è di affidare il destino del mondo Milan nelle mani di giovani talenti pronti a diventare grandi. Se l’Inter può permettersi di spendere molto e quindi di puntare a talenti già affermati, la squadra rossonera deve rispettare le regole del “fair play finanziario”.

Maldini e Boban si stanno preoccupando di consegnare a Giampaolo una squadra con rinforzi giovani e che possano crescere insieme al progetto di cui fanno parte. Gazidis, invece, si preoccupa dell’aspetto economico del club. Attualmente mediare con l’UEFA pare una strategia azzardata, per questo motivo il piano per risolvere la questione è rinunciare per un anno all’Europa League.

Rinunciando alla somma che otterrebbe dall’approdo in Europa League, Gazidis guadagnerebbe del tempo per poter far rientrare il Milan nei parametri imposti dalla UEFA. Un’importante aiuto lo potrebbe dare l’eventuale cessione di Donnarumma al PSG. I rossoneri hanno rifiutato l’offerta del club parigino che proponeva 20 milioni di euro più l’inserimento del portiere Areola. Il valore del portiere della nazionale italiana resta di 60 milioni di euro.

Continua il pressing su Torreira, ma l’Arsenal ha rifiutato l’offerta di prestito dei rossoneri. Il club londinese farebbe partire il giocatore solo a titolo definitivo, intanto il giocatore spinge per tornare ad essere allenato da Giampaolo. Intanto il Milan decide di iniziare l’assalto al giovane esterno del Real Madrid Theo Hernandez, senza però smettere di tener d’occhio Ceballos.

Theo Hernandez è uno dei giocatori del Real Madrid trattati dal Milan (Credit: AS English – Diario AS)

https://metropolitanmagazine.it/wp-admin/post.php?post=178039&action=edit

© RIPRODUZIONE RISERVATA