CalcioSport

Inter, grande vittoria e Champions riaperta

Inizia a correre anche in Europa l’Inter di Antonio Conte. Borussia battuto a San Siro, decisive le marcature di Lautaro e Candreva. Tutto riaperto nel gruppo F.

La partita

L’Inter è pronto all’impegno europeo contro il Borussia Dortmund, match che potrebbe già decidere l’eventuale prosecuzione del cammino internazionale dei nerazzurri. La squadra di Conte ha, fin qui, un solo punto, frutto di un pareggio (contro lo Slavia Praga) e una sconfitta (contro il Barcellona). Due i punti in più, invece, per i tedeschi che hanno battuto la formazione ceca. Il doppio scontro potrebbe quindi essere decisivo per il passaggio del turno.

Inter
PHOTO CREDITS: Ansa.it/Matteo Bazzi
Antonio Conte, grande avvio in campionato.

Dopo i due big match persi contro il Barcellona in Europa e contro la Juventus in Italia, l’Inter è tornata a correre dopo la sosta. Nel lunch match della Domenica è, infatti, arrivata una preziosa vittoria contro il Sassuolo, bestia nera dei milanesi in questi ultimi anni.

Gli avversari

Il Borussia è un avversario molto temibile. I tedeschi hanno accumulato sicuramente maggiore esperienza europea negli ultimi anni, arrivando a giocare una finale di Champions nel 2013. Da quel momento, la formazione è cambiata tantissimo, ma il mix tra giocatori esperti e giovani esplosivi è rimasto. I gialloneri, guidati dallo svizzero Favre, hanno già portato a casa il primo trofeo stagionale: la Supercoppa di Germania contro il Bayern Monaco. Rendimento altalenante, invece, in Bundesliga dove il Borussia è comunque ben posizionato (al terzo posto insieme ad altre due squadre).

PHOTO CREDITS: Pagina fb Borussia Dortmund
L’esultanza di Witsel: uno dei calciatori più rappresentativi.

Formazioni: Inter-Borussia Dortmund

INTER (3-5-2): Handanovìc, Godìn, de Vrij, Skriniar, Candreva, Barella, Brozovìc, Gagliardini, Asamoah, Lautaro, Lukaku All A.Conte

BORUSSIA DORTMUND (3-4-3): Burki, Akanji, Weigl, Hummels, Hakimi, Witsel, Delaney, Schulz, Sancho, Brandt, T.Hazard All L.Favre

ARBITRO: A.Taylor

Cronaca

Inizio veloce di gara con i nerazzurri che provano ad impostare e i tedeschi che agiscono di rimessa, sfruttando la velocità sulle fasce. Al 15′ pericoloso contropiede diretto da un Sancho straripante, de Vrij è provvidenziale in uscita su Brandt. Risponde immediatamente la squadra di Conte, con Lautaro che per centimetri non arriva su un bel pallone messo in area.

Al 22′ arriva l’episodio che sblocca la gara: de Vrij trova sul filo del fuorigioco Lautaro per vie centrali, l’argentino controlla e batte Burki in scivolata, 1-0. Ancora una volta decisivo il dieci nerazzurro nei primi minuti di gioco.

PHOTO CREDITS: Ansa.it
Lautaro, ancora una volta grande protagonista nel primo tempo.

Scatenato l’autore del gol del vantaggio dell’Inter, al 34′ dubbio contatto in area con Akanji, per l’arbitro non è calcio di rigore. Partita combattuta, ma priva di occasioni salienti, al 43′ arriva il primo cartellino di gara per Brozovìc. Sul finire della prima frazione di gioco arriva, però, una clamorosa opportunità per il Borussia, il talentuoso Sancho prova ad incrociare col destro, Handanovìc salva miracolosamente.

Secondo tempo

Ottimo inizio dell’Inter, dopo una bella azione corale, Candreva riesce a calciare verso lo specchio in area, pallone alto. Risponde Il Borussia con un pericoloso traversone di Hakimi, Handanovìc risponde presente. Ammonito, intanto, anche Barella per l’Inter. Al 62′ prestigioso esordio per il giovanissimo Sebastiano Esposito, classe 2002 e ancora nessuna presenza in Serie A, fuori un deludente Lukaku.

PHOTO CREDITS: Ansa.it/Pablo Gianinazzi
Esposito ha saltato il Mondiale Under 20 per rimanere a disposizione di Conte, premiato con l’esordio in Champions.


Prova a spingere la formazione ospite alla ricerca del gol del pareggio, Brandt si rende pericoloso con un tiro leggermente deviato, Handanovìc risponde con reattività. Maggiore qualità, intanto, nel centrocampo giallonero: dentro Dahoud, fuori Delaney. Il Borussia deve, però, fare i conti con uno scatenato Lautaro, l’argentino si libera velocemente e calcio, tiro deviato in angolo.

Borussia estremamente offensivo nei minuti finali: fuori Akanji, dentro Bruun Larsen. Rischia tantissimo l’Inter poco dopo: mischia in area dopo una genialità di Witsel, Sancho tocca sporco il pallone, Brozovìc salva tutto e Candreva spazza via, sbrogliando una situazione estremamente rischiosa. Ammoniti in successione Godìn prima e Weigl poi. Rifiata anche Asamoah, dentro Biraghi.

Grande chance per il raddoppio al 82′: corsa esplosiva del giovane Esposito, Hummels è costretto al fallo da dietro, calcio di rigore. Lautaro dagli undici metri calcia a mezza altezza, Burki risponde prontamente, grande occasione fallita per l’Inter. Si gioca il tutto per tutto il Borussia con Guerreiro al posto di Hazard, tuttavia è l’Inter a rendersi nuovamente pericolosa.

Continua a premere l’Inter che trova il gol del raddoppio: splendido contropiede nerazzurro con Brozovìc che trova perfettamente sulla corsa Candreva, l’ala interista, feddissima davanti al portiere, sigla il raddoppio.

PHOTO CREDITS: Pagina fb Inter
Candreva, autore del raddoppio.

Preziosa vittoria per gli uomini di Conte che riprendono a correre nel girone F. Borussia raggiunto a quattro punti.

Back to top button