Calcio

Inter-Milan, le probabili formazioni del “Derby della Madonnina”

Si accendono i riflettori su Inter-Milan. Il derby di Milano è pronto a prendersi la scena sabato pomeriggio alle 18, rubandola al big-match tra Napoli e Atalanta. In occasione della stracittadina numero 173, dopo alcuni anni, le due compagini meneghine sono pronte a darsi battaglia davanti ad uno scenario dal sapore tricolore. Non che si possa parlare di scudetto già ad ottobre, ma Inter e Milan si presentano con tutti i crismi alla lotta alla Juventus. Del resto, come si potrebbe non sognare con corazzate del genere, entusiasmi vari e Zlatan Ibrahimovic?

inter-milan eriksen-ibrahimovic
Inter-Milan, Eriksen e Ibrahimovic grandi attesi nel super match di San Siro

Inter-Milan, le possibili scelte di Conte e Pioli per la stracittadina

La banda Conte deve fare i conti con le positività ai tamponi Covid-19. Skriniar, Bastoni, Gagliardini, Young e Nainggolan saranno indisponibili ed in quarantena, mentre Sensi dovrà scontare il turno di squalifica rimediato contro la Lazio. Da Milanello, invece, filtrano discrete notizie su quelli che saranno gli uomini a disposizione di Pioli. Ante Rebic non potrà recuperare in tempo, ma la lussazione al gomito è già quasi un lontano ricordo. Meno buone le notizie provenienti dal reparto arretrato, dove il tecnico ex Lazio ed Inter non potrà giocarsi le carte Musacchio, Duarte, Gabbia.

Scelte obbligate per Conte che, in difesa, non cambierà la difesa a 3 proponendo un terzetto composto da D’Ambrosio, De Vrij e Kolarov. A centrocampo, sugli esterni, agiranno Hakimi e Perisic. Barella e Vidal inamovibili per far legna a centrocampo con Eriksen pronto a scalzare Brozovic dallo schema iniziale. In attacco, senza ombra di dubbio, Lu-La (Lukaku-Lautaro). Il Milan si presenterà con un classico 4-2-3-1 che vedrà Calabria, Kjaer, Romagnoli ed Hernandez davanti a Donnarumma. Kessie ed uno tra Bennacer e Tonali (con l’algerino in vantaggio) in mediana. Per quanto riguarda la trazione anteriore, tanto hanno convinto Brahim Diaz e Saelemaekers da togliere una maglia a Leao e Castillejo. Titolarissimo, Ibrahimovic.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button