Attualità

ITA Airways riceve una proposta da MSC e Lufthansa

Adv
Adv

ITA Airways, che ha sostituito acquistandone il marchio la vecchia compagnia aerea di bandiera Alitalia, ha ricevuto una proposta da MSC e Lufthansa: le due compagnie hanno offerto 1,2 miliardi di euro per acquisire la quota di maggioranza. Attualmente la società di trasporto aereo è posseduta al 100% dal ministro delle finanze.

L’offerta di MSC e Lufthansa non esclude una partecipazione statale

MSC e Lufthansa hanno espresso il desiderio che una quota di minoranza rimanga al governo italiano, in modo da preservare l’italianità della compagnia. L’interesse del gruppo MSC deriva infatti “dalla possibilità di attivare sinergie positive per entrambe le società sia nel settore cargo che nel settore passeggeri”. La volontà di MSC-Lufthansa è appoggiata dalla Commissione UE, che riconosce al gruppo della famiglia Aponte la possibilità di acquistare le partecipazioni azionarie in altre compagnie, poiché oltre il 75% degli aiuti di Stato ricevuti durante la crisi del Covid-19, sono stati restituiti. La data chiave per il futuro di ITA Airways è fissata al 31 gennaio, giorno in cui si riunirà il consiglio di amministrazione per approvare il Piano industriale. Solo dopo questa data ci sarà l’apertura della data room. Il piano industriale infatti, come dichiara l’amministratore delegato Fabio Lazzerini in audizione alla commissione dei trasporti, è importante per determinare l’esatto valore della compagnia ai fini della scelta del partner.

Già al momento della sostituzione di Alitalia con ITA Airways, molti economisti si erano mostrati scettici. Il numero limitato di aerei utilizzati per il corto raggio e la mancanza di alleanze internazionali, sembrava l’accoppiata perfetta per soccombere di fronte alla concorrenza delle compagnie low cost. Inoltre, la pandemia da Covid-19 non ha certo favorito il settore dei trasporti. La proposta di MSC e Lufthansa, può risultare quindi un aiuto per la compagnia italiana che stenta a decollare.

Michela Foglia

Seguici su Facebook

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button