Attualità

Italia inclusa nella “black list” dall’America: 116 paesi in cui si sconsiglia di viaggiare

Prima dell’ultimo aggiornamento erano soltatno 34 i paesi che rientravano nel livello 4 “Do not travel”. Ora sono 150, tra questi c’è anche l’Italia rispetto alla quale si sottolinea il rischio legato alla diffusione di Covid-19.

La “black list” costituita dall’America

Il Dipartimento degli Stati Uniti ha aggiunto, ai 34 paesi già presenti nella “black List”, altri 116 paesi. La lista consiste in un elenco di Paesi in cui sconsigliano di viaggiare (livello 4 “Do not travel”). Le cause possono essere facilmente riconoscibili nella situazione epidemiologica di Covid-19. Soprattutto in Italia, rispetto alla quale l’advisory menziona esplicitamente il rischio legato al virus, precisando che i viaggiatori diretti in Italia dovrebbero anche “prendere precauzioni aggiuntive a causa del terrorismo”.

Raccomandazioni analoghe riguardano la Gran Bretagna, la Germania e il Belgio, mentre nel caso di Francia e Spagna al Covid e al terrorismo si aggiunge anche il rischio di “disordini”. Il “Level 4” resta in ogni caso una raccomandazione che non impedisce ai cittadini americani di recarsi nei paesi in questione. Il livello appena inferiore, il 3 (“Reconsider travel”, cioè “riconsiderare il viaggio”) è applicato dal Travel Advisory del sito del Dipartimento di Stato Giappone e Cina.

Giulia Di Maio

Back to top button