CalcioSport

Italia, questa è la strada per tornare grandi!

Gli azzurri ripartono con una bella vittoria contro la Finlandia per 2-0. La squadra di Mancini ha mostrato carattere nonostante la giovane età. Prossimo test contro il Liechtenstein.

Ripartire dopo la Svezia è un obbligo. Rialzare l’asticella e riprendersi il posto tra le prime del mondo è un dovere. L’Italia compie il primo piccolo passo per il recupero di un’identità andata perduta ormai da troppo tempo. Mancini chiama tutto il meglio che il calcio italiano ha da offrire, creando un gruppo inedito con volti vecchi e nuovi. L’allenatore azzurro è riuscito fin da subito a far integrare i giovani con alcuni elementi insostituibili (presenti anche nella disfatta contro la Svezia).

ITALIA-FINLANDIA 2-0

Affrontare un’altra nazionale della penisola scandinava, dopo l’eliminazione contro la Svezia, avrebbe potuto risvegliare paure e ansie in un gruppo giovane e con poca esperienza a livello internazionale, ma così non è stato. L’Italia ha dimostrato carattere e umiltà in una partita difficile dove bisognava solo ripartire con il piede giusto e girare una pagina di calcio italiano davvero cupa. Mancini rischia fin dal primo minuto, schierando elementi come il giovane Kean, attaccante della Juventus ed esploso nelle ultime uscite con la maglia bianconera. La partita inizia nel migliore dei modi per gli azzurri. I giovani italiani spingono fin dal primo minuto, sorprendendo la formazione del nord d’Europa. Il gol di Barella arriva sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La conclusione da fuori area del centrocampista del Cagliari viene deviata e batte il portiere finlandese. La reazione degli ospiti tarda ad arrivare, mentre ci mette poco l’Italia a portarsi sul doppio vantaggio. Immobile sfida la difesa avversaria e apre la strada a un Kean in ottima forma che batte ancora una volta il portiere avversario. Nella ripresa entra Quagliarella che cerca di portare l’Italia sul 3-0, ma il portiere Hradecky gli nega questa gioia. Finisce quindi la prima partita dei nuovi azzurri, che lasciano il campo con un bel successo e con la consapevolezza che si può costruire qualcosa di grande.

Barella ha sbloccato la partita contro la Finlandia con il suo primo gol con la maglia azzurra

PROSSIMO MATCH: ITALIA-LIECHTENSTEIN

Confermare ciò che di buono si è fatto contro la Finlandia, deve essere questo il primo vero traguardo degli azzurri. Nonostante entrambe le avversarie dell’Italia non si dimostrino proibitive, questo non giustifica gli azzurri ad abbassare la guardia. Vincere e continuare a vincere porterebbe il morale alle stelle e darebbe una carica importante a un gruppo che ha il difficile compito di riavvicinare i tifosi alla nazionale. Mancini predica calma senza però perdere l’entusiasmo, fattore chiave che unisce questa nuova Italia. Inoltre il tecnico azzurro sa bene che queste sono partite assai complesse dove la difficoltà principale sta nello sbloccare il risultato. Ci si attende quindi una nazionale cattiva e travolgente come quella vista nei primi minuti contro la Finlandia. La squadra ha mostrato carattere e consapevolezza, fattori che si scontreranno contro una squadra sicuramente inferiore sulla carta, ma che metterà in campo cuore, valori e tanta determinazione. Ciò che si vuole vedere è un’Italia convinta dei suoi mezzi e che, al primo momento di difficoltà, si dimostri grande rispettando l’avversario e che risolva i suoi problemi con i mezzi tecnici a disposizione.

Quagliarella ha dato grande vivacità all’attacco, sfiorando anche il gol

https://metropolitanmagazine.it/wp-admin/post.php?post=152790&action=edit

Back to top button