Cultura

Jennifer Lopez, paladina dei diritti umani

Jennifer Lopez, cantante, ballerina, produttrice discografica e non solo: show girl una sostenitrice dei diritti umani.

Jennifer Lopez e i riconoscimenti per i diritti umani

Il 14 febbraio 2007 ricevette un riconoscimento del suo lavoro di produttrice e attrice del film Bordertown: tale film denuncia gli assassinii di centinaia di donne nella città di confine di Ciudad Juárez, in MessicoJosé Ramos-Horta, vincitore del Nobel per la pace, presentò il premio a Jennifer al Berlin International Film Festival.

JLo è una grande sostenitrice del Children’s Hospital di Los Angeles; le fu conferito il Children’s Humanitarian Award alla sua inaugurazione, nel settembre del 2004. Da allora continua a far visita ai bambini dell’ospedale. La cantante ha anche partecipato al Nautica Malibu Triathlon nel 2008. Nel maggio del 2009, la Lopez fondò la The Maribel Foundation, con lo scopo di sostenere i bambini dell’ospedale di Los Angeles lanciando un progetto che dia importanza al prendersi cura della propria salute.

Jennifer Lopez nel film Film bordertown - photo credits: web
Jennifer Lopez nel film Film bordertown – photo credits: web

Le associazioni

Jennifer Lopez durante gli anni si è impegnata nel promuovere diverse associazioni tra le quali, come “Sounds of Pertussis” e “March of Dimes” per far crescere la consapevolezza della gravità della malattia incoraggiando la vaccinazione degli adulti per prevenire il contagio dei bambini.

Nel 2013 torna a fare la stilista di una nuova collezione di abiti i cui proventi verranno donati in beneficenza per la lotta contro il cancro al seno e nel maggio 2013 conferma la sua presenza ad un grande concerto organizzato da Gucci a Londra i cui fondi sono stati destinati per migliorare le condizioni delle donne nel mondo. Nonostante la notorietà e vari impegni che quest’ultima comporta, si può trovare il tempo per fare del bene a gli altri.

Seguici su facebook

Back to top button