Motomondiale

Joan Mir alza la posta in palio: “Mercato? Qualcuno sarà senza moto”

Adv

Il mercato piloti della MotoGP s’infiamma ancora ed ancora. A gettare ulteriore benzina sul fuoco è stato Joan Mir, ex campione del mondo nel 2020 ed attuale centauro di quella Suzuki che appiederà lui e Alex Rins dopo l’annuncio di addio del team blu. L’incertezza regna sovrana alla vigilia dell’appuntamento di Assen e lo spagnolo ha ipotizzato che qualche pilota resterà senza squadra nel prossimo Motomondiale.

Le parole di Joan Mir di Suzuki

Joan-Mir
Il campione del mondo in carica Joan Mir ha parlato delle sue sensazioni dopo il titolo vinto, degli avversari e della Suzuki. Photo Credits: Motogp.com

Avevo il ritmo per lottare il podio, questo è molto importante, vuole dire che la linea che stiamo seguendo è quella giusta. Mi sento meglio con la moto, sto ricominciando a divertirmi, ma è chiaro che ho bisogno di una gara per fare un ‘click’, per tornare ai risultati che meritiamo, costruire la fiducia per tornare dove vogliamo essere. Io in Honda? Se sapessi davvero dove andrò il prossimo anno, sarei più calmo, ma non è così. Il mercato della MotoGP, dall’esterno, è nel caos. Vedo che prima ero inserito in Honda, poi, all’improvviso, sono stato inserito in Yamaha, poi in Ducati; ora sono di nuovo inserito in Honda. Non c’è molta chiarezza, anch’io sono all’oscuro. Se qualche pilota si addormenta e i loro manager non si muovono velocemente qualcuno potrebbe restare senza moto per il prossimo anno“.

(Credits: Team Suzuki Ecstar Facebook)

Seguici su Google News

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button