14.5 C
Roma
Aprile 18, 2021, domenica

Jojo Rabbit film d’apertura del Torino film festival

- Advertisement -

Annunciato il film di apertura del Torino film festival che si svolgerà dal 22 al 30 novembre 2019. Sarà l’attesissimo Jojo Rabbit di Taiaka Waititi il film che aprirà la kermesse della rassegna proiettato in anteprima in occasione della 37°edizione del Torino Film Festival. (Nelle sale italiane il 23 gennaio 2020).

Il regista neozelandese, Taiaka Waititi è autore di “Thor: Ragnarok” di “What We Do in the Shadows”, con il quale vinse il premio per la migliore sceneggiatura al Torino film festival.


Jojo Rabbit è tratto dal romanzo Caging Skies e narra la storia di Jojo “Rabbit” Betzler, un bambino tedesco costretto, dal nazismo che guida la nazione, ad addestrarsi in un campo estivo per giovani boy scout, giocando sarcasticamente con uno dei periodi più bui della nostra storia. L’ilarità del film viene rafforzata da una particolarità: Jojo ha un idolo, Adolf Hitler, che ha trasformato nel suo amico immaginario.

Frame del film. Photo Credit: dal web
Frame del film. Photo Credit: dal web

 Jojo, però, cambierà completamente la propria prospettiva sul mondo quando scoprirà che sua madre nasconde in casa una ragazzina ebrea (Thomasin McKenzie).


Con un cast d’eccezione: Waititi stesso (nella parte dell’Hitler immaginario), Roman Griffin Davis, Scarlett Johansson (la mamma di Jojo) e Sam Rockwell (l’ufficiale istruttore del campo per i giovani hitleriani), il film ha vinto il People’s Choice Award all’ultimo Festival di Toronto.


“Jojo Rabbit sta in perfetto equilibrio tra satira e dramma: rilegge una mostruosità della Storia con gli occhi di un bambino, ma senza piangersi addosso” dichiara Emanuela Martini, direttore del Torino Film Festival – “affonda colpi dolorosi ed emerge da situazioni drammatiche con irresistibile humor nero, mescola i Beatles alle parate naziste con una freschezza irridente. Fa ridere e fa pensare”.

Trailer del film. Credit: YouTube

Seguici su MMI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Ilaria Pisciarellihttps://metropolitanmagazine.it
Classe ’92. Buona predisposizione alla pigrizia, ma non quando si tratta di recensire film e serie tv. Fedele seguace del movimento satanista del binge-watching e divoratrice seriale di Carbonara. Si sente in dovere di dare a tutti il consiglio giusto: il vino MAI frizzante. Nel frattempo ha conseguito due lauree.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -