Cultura

Joker: Robert De Niro previsto in una serie di co-protagonisti?

Come sapete ormai, la Warner Bros. ha nei propri piani un film incentrato sulla figura del Joker, diretto da Todd Phillips e prodotto da Martin Scorsese, pellicola che si è ritagliata un momento sotto i riflettori per via di alcune informazioni circa le riprese e la data di inizio.

Secondo alcuni rumor rilasciati da Omega Underground, le riprese potrebbero partire a settembre in quel di New York, con un budget stimato di circa 55 milioni di dollari, cosa che porterebbe il film a distanziarsi non poco dai budget astronomici dei colleghi DC, e a veder la propria data di uscita venir programmata probabilmente verso la fine del 2019.

La notizia di oggi però riguarda una particolarità che negli anni hanno avuto quasi tutti i film che vedevano coinvolto Martin Scorsese, sia alla regia che alla produzione, ovvero il cammeo, o eventuale partecipazione attiva di Robert De Niro. Come sapete il film già dovrebbe vedere il talentuoso Joaquin Phoenix nel ruolo del pagliaccio del crimine, quindi veder anche De Niro nel cast non potrebbe far altro che bene alla fama della pellicola.

Stando a quanto riportato da That Hashtag Show, fonte che spesso si è rivelata attendibile, è stato riferito che De Niro è stato preso in considerazione per il ruolo di Murray Franklin, descritto come un maschio caucasico tra i 65 ed i 75 anni.

Successivamente il sito ha anche delineato un’altra serie di parti che la produzione starebbe cercando per il film, come un personaggio identificato come “Penny”, descritta come la co-protagonista di età fra i 60 ed i 74, caucasica. Il personaggio verrebbe inquadrato come una donna molto attraente lungo la sua giovinezza, che si sente ancora così. Di recente, però, i suoi problemi di salute l’hanno quasi costretta al sostare continuamente sul letto nel suo appartamento del Lower East Side, che condivide con il suo figlio, cresciuto e tornato a casa. È ossessionata dal suo ex datore di lavoro e non può credere che la sua vita sia arrivata a questo punto, che finisca così.

Abbiamo anche una certa Sophie Dumond, co-protagonista fra i 27 ed i 34, di etnia afro-americana o latina. Non bella. Presenta una durezza in lei. E’ una madre single del Lower East Side, che fa il meglio che può, cercando di sbarcare il lunario, consumata dalla frenesia della città. Capisce come il sistema sia contro di lei e le persone nella sua comunità, quanto è ingiusto per tutti loro. Sta solo cercando di prendersi una pausa.

Per i ruoli maschili abbiamo Randall, co-protagonista fra i 40 ed i 59 anni, caucasico. Pensa di essere la persona più saggia e più esperta dovunque si trovi, a cerca di atteggiarsi a mentore per tutti, ma in realtà cerca un modo per non guardarsi dentro. Corpulento.

Gary, co-protagonista sui 30-49, qualsiasi etnia, molto basso. Il migliore amico di Randall, è di buon cuore e un amico per i suoi colleghi al lavoro, una delle poche persone decenti dell’intero film.

Hoyt Vaughn: co-protagonista sui 50-69, qualsiasi etnia. Il manager della vecchia scuola del personale dell’hotel. Ha visto tutto e non ha intenzione di avere altro.

Ed alla fine il sito allude a due casting per due poliziotti, che quasi certamente proverranno dai migliori di Gotham:

Detective Garrity: co-protagonista sui 50-59, qualsiasi etnia. Detective della polizia in una città sull’orlo del baratro, un poliziotto da romanzo, logorato da tutti i suoi anni nel comando. Non gli importa o prende in considerazione nessuna delle conseguenze sociali o politiche dei suoi casi.

Detective Burke: co-protagonista sui 30-39, qualsiasi etnia. Un detective della polizia e il compagno di Garrity. E’ uno stronzo che riesce a ottenere una posizione di autorità. “Essere un poliziotto” è come definisce se stesso.

Per quanto riguarda il resto delle informazioni, sono ancora circostanziali con niente di certo al 100%, ma se dovessimo stare ai rumor il film avrebbe un’ambientazione anni ’80 con tono noir. Un approccio più realistico andrebbe ad ammantare la narrazione, differenziandosi dai cinecomic DC Films come Wonder Woman e Justice League. Per quanto riguarda la trama non sappiamo niente con precisione, se non che verranno esplorate le origini del Joker in un rimando ad alcune delle più famose storie del personaggio. In particolare dovremmo vedere la storia che lo ritrae come un ex-comico caduto in disgrazia, braccato dai gangster con un destino piuttosto nefasto all’orizzonte.

Back to top button