Musica

Jova Beach Party a Marina di Cerveteri: “L’ecologia non è un’ideologia, ma una scienza”

Il Jova Beach Party lo scorso weekend ha animato il Lungomare Degli Etruschi di Marina di Cerveteri, con un doppio appuntamento al quale hanno risposto oltre cinquantamila persone 

Una giornata quella di domenica sera che ha visto nel cuore del preshow Dardust (che nel pomeriggio ha avuto tra i tanti ospiti Julian Marley e Willie Peyote) e gli Ackee Juicy Rockers. Il prossimo Maestro concertatore della Notte Della Taranta ha conquistato tutti con un set elettronico e tribale al tempo stesso, trasportando il pubblico in un vortice di suoni al quale è seguito a volumi altissimi aperto dal duetto con jova quello del duo di producers di matrice principalmente elettronica. Sta per terminare il tramonto quando il protagonista della serata approda con la band al completo sul palco, davanti a un pubblico già caldissimo (in trepidazione per l’attesissimo live complice anche l’elevata temperatura)

Jova Beach Party a Marina di Cerveteri: tra gli ospiti Paola Turci e Raf

Jovanotti : Jova Beach Party Marina Di Cerveteri 24.07.2022 - Ph © Chiara Lucarelli
Jovanotti : Jova Beach Party Marina Di Cerveteri 24.07.2022 – Ph © Chiara Lucarelli
Jovanotti : Jova Beach Party Marina Di Cerveteri 24.07.2022 - Ph © Chiara Lucarelli
Jovanotti : Jova Beach Party Marina Di Cerveteri 24.07.2022 – Ph © Chiara Lucarelli
Jovanotti : Jova Beach Party Marina Di Cerveteri 24.07.2022 - Ph © Chiara Lucarelli
Jovanotti : Jova Beach Party Marina Di Cerveteri 24.07.2022 – Ph © Chiara Lucarelli

“Non siamo caduti e nn abbiamo intenzione di cadere perché sappiamo danzare… il salto è il gesto della festa, dell’energia che c spinge oltre verso il mare, ci fa andare incontro alla vita….sarebbe bello se facessimo un salto evolutivo…”

Introduce così il visual dedicato al campione olimpico Gianmarco Tamberi, che anticipa Una tribù che balla. Inizio esplosivo dello show con Lorenzo che snocciola le hit più recenti e l’attuale singolo Sensibile all’estate.  Si cambia registro con l’arrivo di Paola Turci prima ospite della serata, con la quale Cherubini si esibisce in Fatti Bella Per Te, in una versione fondata sulle percussioni di Leo Di Angilla e l’omaggio a Franco Battiato e Giuni Russo in Un’Estate Al Mare . Si riprende a ballare con L’Estate Addosso e Sabato con Jova che raggiunge la consolle, proponendo uno speciale mix con brani come Jerusalema e Satisfaction che si incontrano con Nuova Era e La Notte Dei Desideri, fino ad arrivare a Raf introdotto da Lorenzo come “Uno degli autori più importanti del panorama italiano “ insieme al quale propone le sue Cherie e Self control, Infinito e poi Il Battito Animale con Paola Turci e Gabriella Labate ai cori.

Dal mood schitarrata davanti al falò il passo è breve fino a Baciami Ancora tra i pochissimi momenti lenti dello show e Le Tasche Piene Di Sassi, divenuti ormai piccoli grandi classici cantati a squarciagola dai presenti. Il groove riparte di nuovo alto con Penso Positivo e Tensione Evolutiva, che aprono le porte a un nuovo potentissimo mix tra la superhit Shakerando e 7 Nation Army. L’ombelico e le fiamme che arrivano dal palco accendono la spiaggia di Marina Cerveteri che si trasforma in un dancefloor cubano che si muove a ritmo di salsa: è un tripudio in crescendo con Gli Immortali ed Il Più Grande Spettacolo, Ti Porto Via Con Me, Raggio Di Sole, Ragazzo Fortunato, ed A Te. Una giornata di grande festa come ribadito dallo stesso artista mattatore instancabile, che ha messo il sigillo alla doppia tappa laziale con oltre tre ore di performance. Un’affollatissima domenica al mare della quale sentivamo la mancanza.

Le immagini sono di © Chiara Lucarelli

Seguici su Google News

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button