Calcio

Juventus-Sampdoria 3-2, Serie A: emozioni allo Stadium, vince Allegri

Continua a vincere, seppur di misura, la Juventus di Massimiliano Allegri. I bianconeri, nella cornice casalinga dell’Allianz Stadium, battono 3-2 la buona Sampdoria guidata da Roberto D’Aversa e toccano quota 8 punti (per adesso ottavo posto) in classifica. I blucerchiati, che per due volte hanno accorciato le distanze senza mai pervenire al pari, restano al palo dei 5 punti ed attualmente al quattordicesimo posto in graduatoria. Ecco cosa è successo in Juventus-Sampdoria.

Juventus-Sampdoria: un 3-2 pirotecnico, ma Allegri perde Dybala

Una gara pirotecnica quella dell’Allianza Stadium che si sblocca dopo dieci minuti di gioco grazie al fendente, dalla distanza, calciato da Paulo Dybala che raccoglie e scarica un rasoterra basso che muore all’angolino. Lo stesso calciatore argentino, però, si fa male ed esce in lacrime poco dopo. Il raddoppio della Vecchia Signora si materializza al 40′ su calcio di rigore: Leonardo Bonucci si presenta dal dischetto e dagli undici metri batte Audero senza difficoltà. Sembra tutto incanalato verso una domenica semplice per i ragazzi di Massimiliano Allegri, ma la Sampdoria di Roberto D’Aversa rialza la testa al 43′ della prima frazione: calcio d’angolo giocato corto e cross al bacio di Antonio Candreva che trova Maya Yoshida a centro area, il giapponese svetta e segna.

Nella ripresa i blucerchiati sbagliano malamente in uscita e regalano il 3-1 ai piemontesi: Omar Colley non calabra bene il passaggio all’interno dell’area di rigore, è Dejan Kulusevski il più rapido a prendere palla mettendo la sfera nuovamente al centro per l’accorrente Manuel Locatelli che infila Audero. Prima gioia in bianconero per l’ex Sassuolo. I genovesi al 82′ hanno nuovamente la forza di ritornare in partita con Antonio Candreva che raccoglie un cross basso a rimorchio e fredda Mattia Perin per il 3-2 finale.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto: pagina Facebook Juventus

Back to top button