Calcio

Juventus U23: la rivoluzione inizia dal mercato

Superata la parentesi Pirlo, la Juventus U23 affidata a Lamberto Zauli si prepara ad una nuova stagione tra volti nuovi e cessioni di lusso.

Muratore, Zanimacchia ed Olivieri in partenza?

La stagione appena conclusasi con un successo in Coppa Italia Serie C e la successiva eliminazione allo spareggio promozione, ha rappresentato il trampolino di lancio per parecchi giovani volti della Juventus che verrà.

Tra i più ha fatto sorridere e ben sperare l’esordio senza infamia e senza lode di Marco Olivieri; gettato nella bagarre finale degli ottavi di Champions subentrando a Dybala e ben figurando nelle ultime due uscite bianconere a campionato ormai vinto.
Tutto ciò, unito alle note abilità tecniche ha fatto crescere l’interesse di parecchie squadre di B e C. Forte il pressing dell’Empoli che sembra poter chiudere il colpo nelle prossime ore di mercato.

Situazione ben più definita, ormai, quella di Simone Muratore, centrale di centrocampo classe 98′ appena acquisito dall’Atalanta per una cifra importante che si aggira sui 7 milioni di euro. Non si accaserà anzitempo alla corte di Gasperini ma verrà invece girato in prestito secco per una stagione alla Reggiana, fresca di promozione in Serie B.
Dunque salto di categoria, seppur temporaneo per il giovane talento azzurro dal futuro ben delineato da uno sborso economico non indifferente.

Non solo Muratore ma anche Luca Zanimacchia si appresta ad affrontare una nuova esperienza, questa volta lontano da Torino, lontano dall’Italia.
L’esterno destro classe 98′ ripartirà dalla Spagna, casa Real Saragozza dove cercherà di elevarsi nel vasto panorama del campionato cadetto spagnolo.
La formula è quella del prestito con diritto di riscatto esercitabile a fine stagione.

Mercato in entrata, colpo dal Monza?

Se le cessioni pullulano di calciatori giovani, talentuosi e dal certo avvenire, la situazione in entrata appare un po’ più sbilanciata. L’estremo difensore per la prossima stagione, infatti, sembra arrivare dalla stessa squadra primavera. Si tratta di Franco Israel, portiere uruguaiano classe 2000, pupillo della Juve U19 che lo stesso Lamberto Zauli ha portato per la prima volta agli ottavi di Youth League, salvo poi uscire per mano del Real Madrid. In attacco, invece, sembra fatta per l’ingaggio di Andrea Brighenti dal Monza alla Juventus U23. Simbolo di una forte alleanza socio-economica tra la società bianconera e l’ormai ex leadership milanista Berlusconi-Galliani.

Pare sempre più vicino, invece, la definizione dell’acquisto di Tommaso Barbieri in arrivo dal Novara. Come vi avevamo anticipato ad inizio estate, quello del terzino classe 2002 rappresentava un’opportunità ghiotta in ottica futura.
Superando la concorrenza di club di Serie A (Atalanta) ed internazionali (Chelsea) la società juventina si appresta a chiudere nelle prossime ore dopo aver raggiunto l’intesa massima con l’intero entourage del calciatore e del Novara stesso.
Una volta ufficializzato il colpo, con molta probabilità, sarà girato proprio alla seconda squadra bianconera per assicurarsene prestazioni e giocate.

Back to top button