Sport

Kareem Hunt, ecco dove vorrebbe terminare la sua carriera

Kareem Hunt, running back in forza ai Cleveland Browns, entrerà in free agency la prossima stagione. Nonostante questo, ha già le idee molto chiare riguardo al suo futuro.

Quello che non vuole assolutamente fare, infatti, è lasciare il team di Cleveland.
Hunt, nato a Elyria (Ohio), a poco meno di 50 chilometri da Cleveland, è cresciuto guardando le partite dei Browns, tanto da considerare Cleveland stessa la propria città natale.

A Mary Kay Cabot di Cleveland.com, Kareem Hunt ha dichiarato:

“Non esiste posto migliore della propria casa e, per me, questa è casa mia. Quindi, mi piacerebbe molto continuare a giocare qui a lungo e magari terminare qui la mia carriera. Sarebbe qualcosa di veramente speciale, ma non si sa mai”.

Nelle sette partite in cui si è reso protagonista, dopo aver scontato la squalifica di otto giornate inflittagli dalla lega, il running back ha totalizzato 428 yard e ha messo a segno 3 touchdown.

“Credo di essere un giocatore in grado di fare la differenza in campo, ma personalmente penso che avrei potuto fare di meglio per aiutare a far vincere al team un paio di partite in più”.

Hunt ha firmato con i Browns durante questa offseason dopo esser stato rilasciato dai Kansas City Chiefs nel 2018.
Questi ultimi furono costretti a rilasciarlo in seguito ad alcuni filmati, all’interno dei quali era possibile vedere il running back intento ad aggredire fisicamente una donna, gettandola a terra e sferrandole dei violenti calci.

In seguito a queste immagini, l’NFL decise di sospenderlo per aver violato la policy sulla condotta personale.

Nel 2017, alla sua prima stagione da professionista, Kareem Hunt mise a segno 11 touchdown, totalizzando 1327 rushing yard e guadagnandosi un’apparizione al Pro Bowl.

Il running back, quindi, ha attualmente le idee ben chiare.
Ma non possiamo sapere se il team di Cleveland la pensa esattamente allo stesso modo.

Ami il football e vorresti iniziare a scrivere degli articoli? Il nostro team è in costante ricerca di appassionati che hanno voglia di mettersi in gioco. Contattaci subito sulla nostra pagina Facebook ed entra a far parte del team di Metropolitan!

Leggi anche: Baltimore Ravens, il team rischia una multa dall’NFL

Foto in copertina: Ringer illustration/AP

Back to top button