Gossip e Tv

Kekko Silvestre, la malattia della madre e sorella: “Ecco il momento più buio della mia vita”

Kekko Silvestre dei Modà ha parlato diverse volte della brutta malattia che in passato ha colpito sua madre; lo ha fatto in una puntata di C’è posta per te, in occasione di una sorpresa per una ragazza che da poco aveva sconfitto un tumore, e nel corso di diverse interviste. La malattia di sua madre, ha spiegto il frontman della band, è arrivata in uno dei periodi peggiori per la sua carriera, quando il successo faticava ad arrivare e sognare diventava sempre più difficile: “Ho abbandonato i sogni di gloria nella musica, ho smesso di scrivere canzoni. Mi sono dato anima e corpo a mia mamma e mia sorella che stavano male, dedicando a loro tutto il mio tempo libero”, ha detto Silvestre in un’intervista concessa qualche tempo fa al settimanale DiPiù. Tuttavia, le cose con il tempo si sono sistemate: “Mia mamma, dopo una lunga chemioterapia, è guarita. Mia sorella anche. E io mi sono tranquillizzato un po’. Così, anche con l’appoggio dei miei familiari, ho ripreso a scrivere canzoni. E la mia carriera ha avuto una svolta”.

Nel periodo più duro della sua carriera Kekko Silvestre ha ammesso di aver trovato la forza di andare avanti grazie a sua madre. Era il 2005, l’esperienza sul palco del Festival di Sanremo si era rivelata piuttosto deludente e il cantante si sentiva a un passo dalla sconfitta. A un certo punto, però, Kekko Silvestre trovò all’interno della sua valigia una lettera da parte di sua madre: “Anche se non vinci sei sempre il vincitore, la mamma ti vuole bene”, parole che riuscirono a esortarlo a non mollare e a credere nei suoi sogni. E fu sempre la madre, qualche tempo dopo, a dare a Kekko tutto il sostegno di cui aveva bisogno per andare avanti: “Dicevano che eravamo completamente inceneriti, più che bruciati. Giravano voci – ha ricordato Silvestre – che ci fossimo montati la testa, si diceva che io mi drogassi, addirittura. Tutte cose non vere”, racconta il cantante a Radio 105 Network, “mia madre, però, mi disse di insistere ancora perché ‘se molli mi fai morire, io vivo solo per le tue canzoni’”.

Back to top button