Calcio

Kiyine, croce e delizia tra Salernitana e Lazio

Sofian Kiyine è con ogni probabilità uno dei calciatori più bravi della Serie B. Tecnica sopraffina, dribbling, giocate di classe e infallibile dal dischetto. Il fantasista marocchino è ancora molto giovane, 22 anni, ma ha già buona esperienza, se riuscisse ad essere più continuo sia nella stessa partita che durante la stagione potrebbe diventare un top player.

La carriera di Kiyine

Pupillo di Ventura, che lo ha allenato nella breve esperienza a Verona col Chievo lo scorso campionato di Serie A, Kiyine in estate è stato acquistato dalla Lazio che lo ha subito mandato in prestito alla Salernitana, proprio su indicazione del nuovo mister dei granata.

Nato in Belgio da padre marocchino e madre italiana, Sofian Kiyine è cresciuto nelle giovanili dello Standard Liegi prima e del Chievo poi. Esordisce in Serie A nel 2017 con la maglia dei gialloblù all’età di 20 anni e totalizza 7 presenze. A fine stagione passa in prestito alla Salernitana allenata prima da Alberto Bollini e poi da Stefano Colantuono. Chiude la stagione con 23 presenze e 2 gol.

Disputa quindi la stagione 2018-19 con il Chievo in Serie A terminata con la retrocessione, ma a fine campionato viene acquistato dalla Lazio che lo gira subito in prestito di nuovo alla Salernitana.

La stagione 2019-20 di Kiyine

Ventura gli consegna subito una maglia da titolare, esterno sinistro nel 3-5-2. Kiyine nasce come mezzala o trequartista ma rende subito al meglio nella nuova posizione: assist, giocate di classe, dribbling ma anche tanto sacrificio in fase di copertura. Infallibile dal dischetto con 6 rigori trasformati su 6 per un totale di 8 gol in stagione su 26 partite. Ventura poi, per necessità, lo schiera anche come esterno a destra e come mezzala. Il calciatore marocchino è uno dei più utilizzati (ha saltato solo due gare per squalifica) del campionato ma nelle ultime giornate è, però, apparso un po’ discontinuo. Grandi giocate alternate a gravi disattenzioni che gli sono costate qualche critica da parte dei tifosi campani.

Il futuro

La Lazio lo sta seguendo con molta attenzione. Tare avrebbe voluto riportarlo alla Lazio già a gennaio, quando fu visionato anche da alcuni emissari dell’Arsenal. Sarebbe stato difficile però convincere Ventura a privarsi di uno dei suoi pupilli. Discorso, quindi, rimandato a fine stagione quando Kiyine tornerà alla Lazio e cercherà di convincere Simone Inzaghi per un posto nella rosa capitolina 2020-21.

Prima però c’è da chiudere una stagione con la Salernitana (se e quando sarà possibile) e tentare di guadagnarsi la Serie A sul campo con i granata. A quel punto gli scenari potrebbero cambiare e Kiyine (che è molto legato a Salerno) potrebbe anche decidere di continuare la sua avventura con i granata… in Serie A.

Foto: Getty Images

Seguici su Facebook e Twitter!

Back to top button