Cultura

La fanciulla del West, dopo 21 anni alla Scala

Al Teatro alla Scala di Milano nel 2016 è andata in scena l’opera di Giacomo Puccini La fanciulla del West.
Lo spettacolo viene riproposto da Rai Cultura giovedì 23 aprile 2020 alle ore 10.00 su Rai5. L’opera, che mancava alla Scala da 21 anni, è stata presentata secondo l’edizione critica curata per Ricordi dal prof. Gabriele Dotto che ripristina la partitura originale di Puccini.

La fanciulla del West – L’opera

Puccini assistette a una rappresentazione del dramma The Girl from the Golden West di David Belasco durante un viaggio a New York nel 1907, ne acquisì i diritti chiedendo a Carlo Zangarini di trarne un libretto. A Zangarini subentrò poi Guelfo Civinini.
Iniziata nel 1908, nel 1910 l’opera era pronta per le scene. La prima ebbe luogo al Metropolitan il 10 dicembre sotto la bacchetta di Toscanini, il quale aveva apportato alcune modifiche. Fu questa versione toscaniniana a entrare nella tradizione e nella prassi esecutiva.

La Scala ospitò la prima ripresa con Tullio Serafin nel 1912. Tra le riprese scaligere ricordiamo almeno la prima con Victor De Sabata (1930), le ultime con la regia di Jonathan Miller e le direzioni di Lorin Maazel (1991) e Giuseppe Sinopoli (1995) e quelle con Franco Corelli e Gigliola Frazzoni dirette da Antonino Votto nel 1956/57 e da Gianandrea Gavazzeni nel 1964.

Stasera su Rai5

Sul podio il Maestro Riccardo Chailly. La regia è di Robert Carsen, le scene dello stesso Carsen con Luis Carvalho, i costumi di Petra Reinhardt e le luci ancora di Carsen con Peter Van Praet. La coreografia è di Marco Berriel.Sul palcoscenico nelle parti principali cantano Barbara Haveman (soprano), Roberto Aronica (tenore) e Claudio Sgura (baritono).

Back to top button