Esteri

La Russia proibisce l’ingresso nel Paese a Biden 

Il ministero degli Esteri russo ha pubblicato una lista di 963 cittadini statunitensi a cui è vietato l’ingresso in Russia, tra costoro vi sono il presidente Usa Joe Biden, il segretario di Stato Antony Blinken e il capo della Cia William Burns.

Il mese scorso Mosca aveva proibito l’ingresso sul proprio territorio a dieci funzionari del governo britannico, tra cui il premier Boris Johnson, il ministro degli Esteri Liz Truss e il ministro della Difesa Ben Wallace. 

La Russia imporrà inoltre sanzioni nei confronti di Sophie Trudeau, moglie del premier canadese Justin Trudeau, ha comunicato oggi il ministero. “In risposta alle sanzioni antirusse canadesi contro i militari e dirigenti di alto rango – fa sapere il ministero, citato da Gazeta Izvestiia -, la Russia vieta in maniera permanente l’entrata nel paese a categorie analoghe dei canadesi“. In totale, nella lista sono incluse 26 persone.

Tra esse, oltre alla moglie del premier canadese, anche il giornalista investigativo del NY Times Graham Bowley e l’imprenditore canadese Felix Marzel. “A breve seguiranno le nuove contromisure in reazione alle azioni ostili del governo del Canada di Justin Trudeau – il ministero – che usa la russofobia come un arma. Ci sarà un annuncio pubblico in merito all’estensione della lista di queste persone”.

Back to top button