Moda

Lady Diana e Versace, un’amicizia che va oltre il destino

Adv

Gianni Versace è stato senza dubbio uno degli stilisti più fantasiosi di sempre e forse è questo uno dei motivi per cui Lady Diana l’adorava. Una cosa di sicuro li accomuna, il destino. Versace fu ammazzato davanti alla porta della sua casa a Miami da colpi di pistola partiti da uno squilibrato.

Ogni volta che la principessa vede su un giornale Naomi Campbell che indossa un mio vestito, mi telefona e bisogna mandarglielo di corsa. Ha una vera passione. Vuole tutti i miei vestiti di Naomi. Non le ho mai chiesto il perché anche se siamo molto amici

Lady Diana al funerale di Gianni Versace - credit: corriere
Lady Diana al funerale di Gianni Versace – credit: corriere

Dopo questa morta la paura di Lady Diana

Dopo la morte dello stilista, ci racconta la sua guardia del corpo, Lady Diana comincia ad avere paura, anzi era decisamente terrorizzata che potesse succedere anche a lei. Ed in parte aveva ragione, quasi come fosse una profezia, se si pensa che solo 7 mesi dopo morirà anche lei.

Succederà anche a me, vero? Lo faranno quando sarò su un piccolo aereo, in macchina mentre guido o su un elicottero

Inizia la trasformazione….

Nel ’92 comincia il rapporto della principessa con Versace che la trasforma in icona delle fashion-victims. Nessuno stilista aveva capito come esaltare il lato sexy e glamour di Lady Diana più di Gianni Versace. C’era una vera complicità fra la principessa e lo stilista, che diventarono amici durante i frequenti incontri a Kensington Palace per le prove degli abiti.

Diana scelse un abito sofisticato di Versace per un importante shooting con il fotografo Patrick Demarchelier, un abito decisamente sinuoso e molto particolare per i dettagli dei ricami e applicazioni; sicuramente un look che sapeva renderla regale, femminile e maliziosa allo stesso tempo.

L'abito creato da Versace per lo shooting di Lady D - credit: pinterest
L’abito creato da Versace per lo shooting di Lady D – credit: pinterest

In rosa per l’esercito britannico

Per una visita ufficiale all’esercito britannico nel 1995, Gianni Versace aveva creato per lei un tailleur rosa con cappello “pillbox”. Decisamente una scelta particolare per il colore e che non è di certo passata inosservata. Lo stilista influenzò molto lo stile di Lady D negli ultimi anni della sua vita.

Il tailleurdi Lady D in rosa Versace - credit: pinterest
Il tailleur di Lady D in rosa Versace – credit: pinterest

Versace dedicherà a Lady D la famosa borsa con la medusa, simbolo della maison. Molti si sono interrogati e ancora oggi si chiedono le ci sia un legame tra le due morti o si è trattato di una mera casualità.

Seguici su facebook

Adv
Adv
Adv
Back to top button