Cinema

“L’apparenza delle cose” il thriller con Amanda Seyfried da oggi su Netflix

“Ogni cosa nel mondo naturale ha una corrispondenza nel regno spirituale“. Questa è una delle frasi scelte per accompagnare le prime immagini nel trailer de “L’apparenza delle cose“, film Netflix che da oggi è disponibile sulla piattaforma.

Il titolo originale della pellicola è “Things heard and seen” (letteralmente “Cose viste e sentite”), ma la traduzione italiana è forse più fedele al romanzo thriller della scrittrice Elizabeth Brundage, da cui la sceneggiatura è tratta. Il titolo riportava infatti “All things cease to Appear“, che in italiano suonerebbe “tutte le cose smettono di apparire” o “di sembrare“. Si gioca quindi sul concetto di “apparenza“: qualcosa che va svelato, qualcosa di nascosto che deve emergere da sotto un velo di finzione, ma allo stesso tempo qualcosa che appare nel senso di manifestarsi.

Amanda Seyfried è Catherin ne "L'apparenza delle cose", Credits: SHOWteller&DramaADDICTED
Amanda Seyfried è Catherin ne “L’apparenza delle cose”, Credits: SHOWteller&DramaADDICTED

“L’apparenza delle cose”: da dramma romantico a thriller surreale

La storia inizia con un tono da semplice dramma romantico, anche piuttosto leggero: il trasferimento di Catherine (Amanda Seyfried) e George (James Norton) da New York al piccolo villaggio di Chosen. Qui George, che ha appena ottenuto un lavoro all’università della Hudson Valley, trova una casa di cui Catherine s’innamora, seppure all’inizio fosse non poco scettica sullo spostamento in provincia.

Da quanto apprendiamo dal trailer è la scoperta di un oggetto, un libro, che mette Catherine su quei binari che la porteranno ad addentrarsi in un passato misterioso, in quella corrispondenza tra naturale e spirituale che sembra aprirle le porte del sovrannaturale. Man mano che le ricerche convergono a chiarire i legami tra le cose, i toni della narrazione si fanno più cupi, e insieme ad essi i colori brillanti e luminosi delle prime scene che cedono il passo a tinte scure e opache.

Trailer de “L’apparenza delle cose”

“Cose viste e sentite”

Catherine è il volto che ci introduce a quel mondo di campagna ammantato di mistero, legato ad un tempo andato che viene attivamente celato ed è il personaggio attraverso cui anche noi percepiamo quelle “cose viste e sentite”, il tutto a partire da un luogo così intimo come la casa.

Per chi vuole lasciarsi guidare in questo sprofondare in un passato ricco di non detti e segreti che sembrano avere a che fare con una realtà altra, “L’apparenza delle cose” da oggi sarà disponibile su Netflix.

Debora Troiani

Seguici anche su Twitter, Instagram e Facebook!

Back to top button