Metropolitan Today

L’assassinio di Tommaso Becket e la sua canonizzazione

Benvenuti nel viaggio nel tempo di Metropolitan Today. Andremo nell‘Inghilterra del Medioevo parlami di un famoso fatto di cronaca. Il 29 dicembre 1170 veniva assassinato nella cattedrale di Canterbury l’arcivescovo e primate d’Inghilterra Tommaso Becket venerato poi in seguito anche come San Tommaso di Canterbury. All’omicidio di questo Santo è dedicata la puntata di oggi.

“Se tutte le spade d’Inghilterra fossero puntate alla mia testa, le vostre minacce non mi smuoverebbero. Sono pronto a morire per il mio Signore, che nel mio sangue la Chiesa possa ottenere libertà e pace”.

Queste sono le ultime parole proferite da San Tommaso Beckett ai suoi assassini il 29 dicembre del 1170 a Canterbury. Dopo poco più di due anni Papa Alessandro III lo canonizzò. Venne poi conosciuto anche come San Tommaso di Canterbury. Il suo culto e le sue reliquie si diffusero in tutto il mondo. In Italia, ad esempio nella cattedrale di Anagni, si trova il cosiddetto oratorio di San Tommaso Becket voluto da Papa Alessandro III e conosciuto come la cappella Sistina del Medioevo per le sue decorazioni. A San Tommaso di Canterbury è dedicata anche la cattedrale di Marsala.

Tommaso Becket e la contesa con Enrico II

La morte di San Tommaso Becket, fonte Mirko Ravaioli

Il mandante dell’assassinio di San Tommaso Becket compiuto da quattro cavalieri fu senza dubbio il re d’Inghilterra Enrico II. Tra il primate d’Inghilterra e il re c’era un aspra contesa dovuta ai continui tentativi di Enrico II di diminuire l’autorità della chiesa imponendo la sua. Il re riuscì a portare dalla sua alcuni vescovi che dopo la morte di Beckett vennero scomunicati. Anche il re fu condannato salvo poi ottenere l‘assoluzione dai legati papali a Avranches.

Altre ricorrenze importanti

Il nostro viaggio nel tempo continua con il 29 dicembre 1890. Quel giorno i soldati dell’esercito degli Stati Uniti uccisero 300 sioux, compresi donne e bambini, nel cosiddetto massacro di Wounded Knee. Un anno dopo, il 29 dicembre 1891, Thomas Edison brevettò la radio. Facciamo un salto nel tempo fino al 29 dicembre 1934. Quel giorno l’Università di Notre Dame e quella di New York giocarono la prima partita di basket al Madison Square Garden.

15 anni dopo, il 29 dicembre 1949, la a KC2XAK di Bridgeport fu la prima stazione televisiva in UHF ad avere una programmazione giornaliera. Ritorniamo a New York per parlare dell’esplosione di una bomba, il 29 dicembre 1979, all’aeroporto Fiorello LaGuardia in cui persero la vita 11 persone. Il 29 dicembre 1998 invece i capi degli Kmer rossi chiesero perdono per le oltre un milione di vittime del genocidio in Cambogia negli anni 70‘. Concludiamo il nostro viaggio nel tempo ricordando il grave sisma croato avvenuto esattamente un anno fa con le sue 9 vittime.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button