Basket

LBA: Olimpia a punteggio pieno, crolla Basket City

Nessuna sorpresa nella quarta giornata di LBA per l’Olimpia Milano, che rimane imbattuta e in vetta alla classifica. Tra le inseguitrici bene Venezia e Sassari, mentre si ferma nuovamente la Virtus Bologna, che raccoglie la seconda sconfitta in fila. Domenica nera per il basket bolognese, con la Fortitudo che raccoglie il terzo stop in quattro partite.

Olimpia a velocità di crociera

Tutto facile per l’Olimpia Milano nella domenica della quarta giornata di LBA. I meneghini raccolgono la quarta vittoria in altrettante partite giocate, e rimangono saldamente in vetta alla classifica a punteggio pieno. La “vittima sacrificale” di giornata è la Virtus Roma, superata con un netto 93-71.

Partita mai in bilico per Milano, che vede in Davide Moretti il suo miglior realizzatore con 15 punti. Da segnalare anche i 14 punti di Zach Leday, mentre per i capitolini l’ultimo a tirare i remi in barca è il solito Dario Hunt, a referto con 14 punti.

Tris di inseguitrici

Alle spalle di Milano si stagliano tre pretendenti per il secondo posto, tutte e tre vittoriose nell’ultima giornata: si tratta di Reyer Venezia, Dinamo Sassari ed Happy Casa Brindisi.

Successo esterno per la Reyer Venezia, che a Desio supera l’Acqua S. Bernardo Cantù con il punteggio finale di 75-67. Lagunari sempre in controllo della sfida, aiutati dai 15 punti di Mitchell Watt e dai 14 di Andrea De Nicolao. Cantù si ferma dopo due vittorie consecutive, vani i 15 punti messi a segno da Dante Jaaziel Johnson.

La Dinamo Sassari invece amplifica la crisi della Fortitudo Bologna, infliggendogli la terza sconfitta su quattro partite disputate. Vera e propria battaglia al PalaSerradimigni, con la Dinamo che si impone 89-86. Sassari trainata da due uomini chiave: Marco Spissu, autore di 22 punti, e Miro Bilan, a referto con una doppia doppia da 18 punti ed 11 rimbalzi. La Effe di Meo Sacchetti si aggrappa ai 23 punti di Adrian Banks e ai 20 di Pietro Aradori, ma non bastano per mettere fine al periodo difficile.

Dopo aver sofferto per un tempo l’Happy Casa Brindisi si riprende e affonda la De Longhi Treviso. Il primo tempo infatti si chiude sul 53-38 in favore di Treviso, ma poi sale in cattedra Brindisi, che con un parziale di 30-14 nel terzo quarto, e con quello da 31-16 nel quarto finale ribalta il risultato fissando il 99-83 finale. D’Angelo Harrison è l’MVP di giornata della LBA grazie ai suoi 27 punti. Terza sconfitta in fila per la De Longhi, vani i 23 punti di David Logan e i 22 di Christian Mekowulu.

Gli altri risultati di LBA

LBA: Olimpia a punteggio pieno, crolla Basket City
Virtus Bologna (LBA) / Schicchi

Clamorosa seconda sconfitta consecutiva per la Virtus Bologna, che cade tra le mura amiche contro la Grissin Bon Reggio Emilia. 77-67 il risultato finale, arrivato anche grazie al parziale del quarto finale, che ha sorriso agli ospiti per 21-10. Brandon Taylor sigla il game high con 19 punti, sostenuto dai 18 di Filippo Baldi Rossi e dai 17 di Joshua Bostic. I 18 punti realizzati da Giampaolo Ricci invece non servono ad evitare una dolorosa sconfitta alle Vu Nere.

Nelle altre partite vittorie anche per la Vanoli Cremona (80-67 contro la Pallacanestro Varese), per l’Aquila Trento (71-57 alla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro) e per la Germani Brescia (75-63 contro la Pallacanestro Trieste).

La classifica di LBA

Dopo la quarta giornata, come già detto, l’Olimpia Milano è l’unica squadra a punteggio pieno con 8 punti, frutto di quattro vittorie. Dietro l’Olimpia è bagarre, con Reyer Venezia, Dinamo Sassari e Happy Casa Brindisi a quota 6 punti (3 vittorie).

Sono ben sette invece le squadre con 4 punti, ovvero due vittorie all’attivo. Si tratta di Virtus Bologna, Vanoli Cremona, Pallacanestro Trieste, Grissin Bon Reggio Emilia, Germani Brescia, Acqua S.Bernardo Cantù e Pallacanestro Varese.

Troviamo invece cinque squadre a chiudere la classifica, con una sola vittoria ottenuta in quattro partite. Su tutte spicca la Fortitudo Bologna, seguita da Virtus Roma, De Longhi Treviso, Dolomiti Energia Trentino e Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Metropolitan Basket

Back to top button