Basket

LBA: Olimpia a valanga, Virtus KO senza Belinelli

La domenica chiude quasi ufficialmente una giornata completa di LBA, dopo i tanti rinvii dovuti al Covid-19 nelle precedenti giornate. La decima tornata si chiude con la netta vittoria della capolista Olimpia Milano contro Varese, seguita a due punti di distanza dall’Happy Casa Brindisi. La Virtus Bologna, orfana di un Marco Belinelli non ancora pronto per l’esordio, cade in casa contro la Dinamo Sassari.

Tentativi di fuga

La capolista A|X Armani Exchange Milano fa le prove di fuga assieme all’Happy Casa Brindisi. La prima e la seconda forza, fin qui, di questo campionato infatti dopo le vittorie ottenute volano rispettivamente a +10 e a +8 sul terzo posto.

Tutto estremamente facile per Milano, che non lascia mai scampo all’Openjobmetis Varese. Nel derby tutto lombardo i meneghini trionfano per 96-70, spaccando a metà la partita nel secondo quarto grazie ad un parziale monstre di 35-14. Sono ben cinque i giocatori dell’Olimpia in doppia cifra, tra questi il migliore è Zach Leday con 18 punti personali. Il miglior realizzatore della partita è però proprio l’ex Milano Luis Scola, che va a referto con 23 punti.

Vittoria senza troppi patemi anche la sorpresa fino a questo punto, l’Happy Casa Brindisi. Il club pugliese ha la meglio dell’Acqua S.Bernardo Cantù con il punteggio di 85-71. L’MVP della sfida è lo statunitente Nick Perkins, che chiude la partita con una doppia doppia da 23 punti (11/14 dal campo) e 10 rimbalzi. Cantù raccoglie invece la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite, vani i 17 punti realizzati da Jaaziel Dante Johnson.

Tonfi per Virtus e Reyer

La domenica di LBA fa registrare anche i tonfi per due squadre candidate per un posto da protagoniste in questa stagione. Si tratta di Virtus Bologna ed Umana Reyer Venezia, superate rispettivamente da Dinamo Sassari ed Aquila Trento.

Doveva essere la domenica dell’esordio dell’ex NBA Marco Belinelli, esordio però che non è arrivato. Il neo virtussino infatti non è sceso in campo, e Sassari ha espugnato la Segafredo Arena per 83-78. Vittoria pesante per gli uomini di coach Pozzecco, tornati a vincere dopo due sconfitte consecutive. Eimantas Bendzius e Marco Spissu sugli scudi per la Dinamo rispettivamente con 22 e 19 punti, mentre nel finale è decisivo Toni Katic per sigillare la vittoria finale. Uno dei pochi a salvarsi tra le fila Virtus è Stefan Markovic, che chiude con 15 punti personali. Per il club bolognese è la seconda sconfitta nelle ultime tre partite.

Non è un grandissimo periodo anche per l’Umana Reyer Venezia, che con il roster ridotto all’osso infila la terza sconfitta nelle ultime quattro partite disputate. Al Taliercio il punteggio sorride alla Dolomiti Energia Trentino per 79-71. Quasi sempre in controllo gli uomini di coach Nicola Brienza, trainati da 24 punti di Gary Browne e dai 22 (con 9 rimbalzi) di JaCorey Williams. E’ invece il solito Michael Bramos il miglior realizzatore di Venezia con 19 punti a referto.

Gli altri risultati di LBA

Dopo l’importante vittoria di sabato sul fondo della classifica della Germani Brescia a danni della Fortitudo Bologna, anche per la De Longhi Treviso arriva un’importante vittoria in chiave salvezza. A farne le spese è la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, sconfitta con il punteggio di 91-81 al PalaVerde.

Nell’altro match di giornata invece la Vanoli Cremona gioca solamente la quinta partita stagionale causa Covid-19, ma ha la meglio della UnaHotels Reggio Emilia con il punteggio pesantissimo di 85-56.

La classifica di LBA

Come già detto, Olimpia Milano e Brindisi provano la fuga sul terzo posto, occupato da un gruppone comprendente ben cinque squadre. Sul fondo della classifica ancora la Fortitudo Bologna, distanziata di due punti da Allianz Pallacanestro Trieste e Virtus Roma.

  1. A|X Armani Exchange Milano 20
  2. Happy Casa Brindisi 18
  3. Banco di Sardegna Sassari 10 *
  4. Virtus Segafredo Bologna 10 *
  5. Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 10 *
  6. Umana Reyer Venezia 10 *
  7. Dolomiti Energia Trentino 10
  8. UnaHotels Reggio Emilia 8 **
  9. De Longhi Treviso 8 **
  10. Openjobmetis Varese 8
  11. Vanoli Cremona 6 ***
  12. Acqua S.Bernardo Cantù 6 **
  13. Germani Basket Brescia 6
  14. Allianz Pallacanestro Trieste 4 *****
  15. Virtus Roma 4 *
  16. Fortitudo Pompea Bologna 2 *

Seguici su:

Metropolitan Magazine

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Metropolitan Basket

Back to top button